Tim Cup – Il Renate stende il Siracusa. Ora sotto con l’Empoli

RENATE – SIRACUSA 3-1

RENATE: Di Gregorio; Anghileri, Di Gennaro, Teso, Vannucci; Simonetti, Pavan, Palma (30′ st Antezza); Ungaro, Finocchio (44′ st Mattioli), Lunetta (21′ st Gomez). A disposizione: Cincilla, Savi, Gulinelli, Mäkinen, Confalonieri, Vinci. All. Cevoli.

SIRACUSA: Tomei; Daffara, Giordano, Punzi, Liotti; Spinelli (20′ st Scardina), Mancino; Grillo, Catania, Mangiacasale; Mazzocchi. A disposizione: Genovese, Boncaldo, Vicaroni, Magnani, Turati. All. Bianco.

ARBITRO: Schirru di Nichelino (Affatato-Rossi-Clerico)

RETI: 8′ Simonetti (R), 13′ st Lunetta (R), 40′ st rig. Mancino (S), 45′ st Gomez (R)

Meda – Buona la prima. Il Renate cala un tris al Siracusa nel primo turno ad eliminazione diretta della Tim Cup 2017-2018 e si aggiudica il passaggio al secondo turno. Prossimo avversario l’Empoli, retrocesso al termine della scorsa stagione dalla serie A. Match quello di oggi pomeriggio al “Città di Meda” che, al di là del risultato, comunque importante, ha dato segnali positive a mister Roberto Cevoli. Un Renate con tanti volti nuovi e, nonostante i pesanti carichi di lavoro nelle gambe, ha dato nella prima partita ufficiale della stagione risposte confortanti. I tre gol segnati dalle “pantere” portano la firme di tre giocatori nuovi: Simonetti, Lunetti e Gomez. Se Cevoli ha dovuto far fronte agli acciaccati Malgrati, Napoli e Musto, non meglio stava il suo collega Bianco arrivato a Meda con solo 17 giocatori effettivi. All’ultimo momento, poi, si è visto costretto a rinunciare anche a Turati, perno della difesa. Le “pantere” partono subito bene tanto che, alla prima vera occasione, sbloccano il match. All’8’ su crosso da sinistra di Lunetta, Simonetti, lesto ad infilarsi tra i due centrali e con una conclusione precisa e potente trafigge Tomei. Il caldo e l’afa non aiutano certamente i 22 in campo, ma il Renate è bravo a non abbassare mai la guardia e a controllare il match. Prima del riposo, i brianzoli hanno l’occasione per raddoppiare, ma sulla conclusione di Finocchio, su invito di Palma, è bravo l’estremo difensore ospite a neutralizzare in due tempi. La ripresa si apre con il Siracusa che si fa pericoloso con l’inzuccata di Mangiacasale. La sfera sfiora la traversa. Al 13’ il Renate si porta sul 2 a 0 con una bella azione dell’ex Atalanta, Lunetta. Messo al sicuro il risultato, mister Cevoli dà il via al valzer delle sostituzioni. Il Siracusa non punge, anche se al 40’ sfrutta bene un rigore concesso dal direttore di gara per un sospetto mani in area da parte di Vannucci. Mancino dal dischetto non sbaglia e accorcia le distanze. Cinque minuti dopo Gomez, dopo aver fallito il 3 a 0 a tu per tu con Tomei, manda in archivio il match.

La truppa nerazzurra lascerà già lunedì mattina la Brianza per raggiungere Serina dove proseguirà la preparazione in vista del difficile match del “Castellani” contro l’Empoli in calendario domenica 6 agosto. Un bel banco di prova per i giocatori di Cevoli che, comunque, non avranno nulla da perdere.

 

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here