solidarietà monza nuovabrianza

Giornata di sport la solidarietà va in gol con AmABILmente per i bambini di Betlemme

Solidarietà Monza, un torneo di calcio per la vita. Un aiuto concreto a favore dei bambini cristiani di Betlemme. Ancora una volta Bran.Co Onlus, si è distinta per la sua capacità di dar vita a progetti di solidarietà nei confronti dei più deboli. “Amabilmente un gol per Betlemme”. Lo slogan della bella iniziativa a sostegno del progetto “Luci a Betlemme”. Iniziativa svolta domenica 26 marzo al centro sportivo “La Dominante” di Monza, in collaborazione con “Una voce nel silenzio”. e che ha visto la partecipazione dei ragazzi dell’Associazione “Arcobaleno” di Monza e della Scuola calcio ragazzi speciali di Darfo Boario.

solidarietà monza nuovabrianza

Solidarietà Monza: l’iniziativa

La giornata ha visto affrontarsi in un torneo all’insegna dello sport e del divertimento le due formazioni di calcio. Quella Monzese e la Bresciana. Ragazzi speciali che sul rettangolo verde sono diventati eccezionali. Per grinta, passione e voglia di divertirsi e far divertire il folto pubblico sugli spalti. Alla fine gli ospiti hanno avuto la meglio, vincendo per 5 a 3. A nulla sono valse le chiusure in difesa dell’attento Emiliano. La ricerca della profondità in attacco di Andrea e le giocate di Roberto. Su questo il mister monzese dovrà trovare sicuramente degli accorgimenti in futuro di concerto con la bravissima presidentessa Elena Altobrando. Questi se vogliamo sono dei puri dettagli tecnici. Buoni per due “ vecchi” malati di tattiche e moduli come il sottoscritto e l’ amico Lorenzo Di Tommaso, insieme domenica mattina sui gradoni a commentare la partita.

Solidarietà Monza: luci a Betlemme

La vera originalità del torneo sta invece in qualcosa di gran lunga più importante che va al di là del risultato. Dei gol fatti o subiti. Lo scudetto vero l’hanno vinto i ragazzi in campo. Correndo dietro a una palla hanno voluto donarsi aiutando i loro coetanei di Betlemme a realizzare un sogno. Protagonisti attivi, attraverso una partita di calcio, in una raccolta di fondi per la scuola “Football Academy” di Beit Jala in Palestina. Un luogo dove ci sono più muri che campi di calcio. In una terra martoriata da troppo tempo dove è difficile anche avere dei sogni. Lo sport come mezzo che unisce, che spinge ad andare oltre e a donare sé stessi.

Solidarietà Monza: Bran.Co Onlus

“La bella giornata ha voluto rendere vivo e concreto un principio di vita che ci guida in tutte le nostre iniziative – dichiara Patrizio Bertoni, referente del Dipartimento Tutela della Famiglia di Bran.Co Onlus – Donarsi non è un attributo del corpo, non è un attributo della mente, ma viene dal cuore.” I bambini di Betlemme da oggi possono contare sul sostegno e la vicinanza di tanti nuovi amici, i cui sorrisi che si accendono nel buio come ancore di luce, valgono più di mille parole. Come la stessa Vita che ancora una volta ci seduce.

Andrea Arbizzoni

Commenti