Serie D/A: La Folgore Caratese manda ko anche la Lavagnese

pozzi
pozzi
Folgore Caratese: In pieno recupero Pozzi, entrato da qualche minuto, regala su punizione tre punti importanti in chiave salvezza

FOLGORE CARATESE-LAVAGNESE 1-0

FOLGORE CARATESE: Sperduti, Perego, Gridi, Zorloni, Rota, Dellamaggiora, Valente (54’ Virga), Chella (74’ Brumana), Diop (84’ Pozzi), Cesana, Concina. All. Bacci

LAVAGNESE: Cammarota, Ferrando, Garrasi, Avellino, Di Leo, Bianchi, Nura (60’ Rusca), Poesio, Geografo (46’ Croci), Amirante, Boggiano (46’ Dell’Anna). All. Dagnino

MARCATORE: 91’ Pozzi

 ARBITRO: Nicola di Bari

 AMMONITI: Di Leo, Amirante (L), Diop (FC)

ESPULSO: Ferrando 58’ (L) per doppia ammonizione. Al 78’ allontanato l’allenatire della Lavagnese, Dagnino (L)

NOTE  – Angoli 5-4 per Folgore Caratese

Carate – La Folgore Caratese continua spedita la corsa verso la salvezza diretta. A quattro giornate dalla fine del campionato, gli azzurri sono 13° a quota 34, ad un passo dalla permanenza in serie D. La vittoria contro una Lavagnese in splendida forma, ha permesso ai brianzoli di conquistare tre punti importanti e di guadagnare terreno sulle dirette concorrenti. Al XXV Aprile si affrontavano due squadre in salute e in un buonissimo momento. I padroni di casa nelle ultime sette partite hanno raccolto 17 punti, frutto di cinque vittorie e due pareggi; la Lavagnese non perde in trasferta, addirittura, dalla 16° giornata del girone di andata. Per i liguri il ko di Carate è il primo del 2014. Nel girone di ritorno, infatti, la Lavagnese non aveva ancora perso. I 32 punti conquistati nella seconda parte del campionato, hanno permesso ai liguri di proiettarsi in zona playoff.

La partita si preannuncia combattuta fin dalla vigilia considerando l’importanza della posta in palio per entrambe le formazioni. La Lavagnese arriva a Carate con l’obiettivo di vincere; stesso discorso per la Folgore Caratese che vede ora vede la salvezza diretta più vicina.

La prima azione degna di croanca è di marca azzurra: 11’ cross di Zorloni, tiro al volo di Valente, alto di poco. Al 16’ l’ex Olginatese da 25 metri impegna Cammarota che devia in corner e sul conseguente calcio d’angolo la spizzicata di Perego esce a fil di palo. La Folgore Caratese non demorde e al 34’ ci prova con Diop che, dopo essersi liberato bene dal limite dell’area, calcia sopra la traversa. La Lavagnese lotta alla ricerca del gol per consolidare i playoff, ma non va oltre traversoni e cross che Sperduti, Perego e Dellamaggiora non fanno fatica a controllare. I liguri al 58’ rimangono in dieci per l’espulsione di Ferrando (doppia ammonizione), ma la Folgore Caratese non si rende pericolosa in area e non riesce a sfruttare a dovere l’uomo in più. La squadra di Bacci ci prova, ma senza esiti, fino al 91’ quando il neoentrato Pozzi su punizione fa esultare il XXV Aprile.

Prima del gol, gli azzurri ci provano con Cocina che in contropiede, arriva al limite dell’area, mette dentro una bella palla, ma prima Cesana e poi Diop non riescono a sfruttare la ghiotta opportunità. All’84’ Bacci gioca la carta Pozzi. Mossa azzeccata. Al 91’ Pozzi su una punizione da 18-19 metri, abbastanza centrale, fa passare la palla a fianco della barriera e finisce nell’angolino basso dove Cammarota nulla può fare. Il XXV Aprile esulta: giocatori in campo, panchina e tifosi sugli spalti. Poco dopo arriva il triplice fischio del direttore di gara che decreta la vittoria della Folgore Caratese.

POSt PARTITA  – MISTER CRISTIANO BACCI: “ABBIAMO VINTO CONTRO UNA SQUADRA FORTE. CONTENTO PER POZZI…”

La Lavagnese è una squadra forte e arrivava da una serie incredibile di risultati positivi – ha commentato nel post partita l’allenatore della Folgore Caratese, Cristiano BacciA Carate i liguri volevano vincere anche per consolidare la zona playoff. La mia squadra ha giocato una buona partita e  abbiamo conquistato tre punti importanti. Ricordiamoci, però, che non abbiamo ancora fatto nulla. Mancano quattro partite alla fine; quattro finali e dobbiamo sempre stare sul pezzo”. Due parole sul bomber di giornata: “Sono veramente contento per Pozzi – ha precisato Bacci – Quando un giocatore entra dalla panchina e segna, non posso che essere soddisfatto…”.

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here