Serie D Girone B / Seregno: remuntada d’autore

battaglino
Capitan Battaglino sblocca il risultato ad Inveruno
battaglino
Capitan Battaglino glaciale nel trasformare il penalty che è valso il temporaneo 2-2

PIACENZA – SEREGNO 2-3

PIACENZA: Ferrari, Cavicchia, Emiliano, Tognassi, Benedetti, Pignat (dal 45′ st Sgariboldi), Tacchinardi, Fumasoli (dal 17′ st Orlandini), Volpe, Marrazzo (dal 37′ st Milani), Amodeo. All. Venturato

SEREGNO: Maino, Di Lauro, Cortinovis, Di Maio, Angelotti (dal 34′ st Mureno), Magrin, Lacchini, Comi, Battaglino, Cavalcante, Marzeglia. All. Sassarini

ARBITRO: Acquapendente di Genova (Ghione di Chiavari–Accinni di Chiavari)

MARCATORI: 24′ Volpe (P), 31′ Fumasoli (P), 43′ Lacchini (S), 22′ st su rig. Battaglino (S), 32′ st Marzeglia (S)

NOTE: Espulso Tognassi (P) al 20′ st per fallo da ultimo uomo, ammoniti Volpe (P), Magrin, Cortinovis (S). Calci d’angolo: 7-4 per il Seregno. Recupero: 1′ pt + 3′ st

Piacenza – Anche lo stadio Granilli di Piacenza si inchina a questo Seregno formato maxi in grado di andare a conquistare una delle più belle vittorie quantomeno della storia più recente. Il colpo messo a segno a Piacenza è di quelli pesanti anche perché raggiunto in rimonta quando ormai il match sembrava incanalato per la nobile decaduta squadra piacentina. Dopo un buon avvio di marca brianzola il Seregno viene pugnalato al 24′ al primo affondo dei locali: il rinvio di Maino viene intercettato dal neoacquisto Pignat che va sul fondo e scodella un pallone che Marrazzo in sforbiciata manda a centro area dove Volpe può insaccare di testa. Non pago il Piacenza trova il raddoppio dopo poco più di cinque minuti: al 31′ Fumasoli si incunea per vie centrali e lascia partire un destro che trova vigore e velocità schizzando sul terreno e si va ad insaccare nell’angolino basso. È il 2-0. Game Over? No, perché questo Seregno ha un cuore grande così e con orgoglio riapre tutti i giochi: un errato disimpegno in area locale di Fumasoli si trasforma in un succulento assist per Lacchini che di prima intenzione non lascia scampo a Ferrari per il 2-1, risultato con il quale le formazioni vanno negli spogliatoi. Il meglio deve ancora venire per gli azzurri, nonostante alla ripresa del gioco sia il team di mister Venturato a sfiorare il tris con un siluro di Marrazzo. Scampato il pericolo, il Seregno comprende che è il momento di premere sull’acceleratore e riporta il match sui binari della parità al 65′: è invitante la sponda di Cavalcante per Comi che viene steso in area da Tognassi. Rigore ed espulsione del piacentino: passa tantissimo tempo prima della battuta, ma Battaglino conferma la propria classe mantenendosi glaciale per il 2-2 che zittisce i biancorossi. “Yes, we can”, sembra esclamare mister Sassarini ai suoi ragazzi che assaporano il grande colpo che si materializza al minuto 77′: Angelotti serve al centro Marzeglia che salta più in alto di tutti e firma il 2-3. Ovvero l’impresa.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here