Serie D – La Folgore Caratese si ferma a Mapello

Concina
Jacopo Concina
Concina
Jacopo Concina

MAPELLOBONATE-FOLGORE CARATESE 1-0

RETE: 26’ Valli

MAPELLOBONATE: Pelat, Gagliardini, Ferrari S., Lucenti, Mapelli, Verderio, Piccinini, Serafini (77′ Giardini), Ferrari D. (69′ Guacci), Valli (88′ Vigo), Gabellini. A disposizione: Scotti, Tomas, Granato, Villa, Corti. All. Astolfi

 FOLGORE CARATESE: Castelli, Merlino, Brumana, Virga, Concina, D’Aprile, Bellino (46′ Bancora), Di Giuseppe, Chella, Mazzei (46′ Duartes), Cesana (69′ Pozzi). A disposizione: Sperduti, Borlina, Zorloni, Rivaletto, Colombo, Keyta. All. Bacci

ARBITRO: Dante di Roma (D’Elia-De Ambrosis)

Mapello – La serie positiva della Folgore Caratese si ferma a Mapello dove alla squadra di Astolfi basta il gol di Valli poco prima della mezz’ora per conquistare l’intera posta in palio. Nonostante la formazione rimaneggiata per l’assenza di diversi elementi importanti dello scacchiere di mister Cristiano Bacci (out l’infortunato Valente, Dellamaggiora e Gandini, oltre al lungodegente Perego), i brianzoli nella prima parte del match giocano con una certa autorerevolezza e in un paio di occasioni con Merlino e Bellino mettono in difficoltà la retroguardia locale. Al 26’ arriva la doccia fredda. Il Mapello concretizza al meglio la prima occasione e sblocca il risultato. Su una palla persa ingenuamente dagli azzurri a centrocampo, il Mapello va via in contropiede con Valli che solo davanti a Castelli manda nel sacco. Il gol taglia le gambe ai brianzoli che non riescono a reagire, nonostante i cambi di Bacci ad inizio ripresa per cercare di dare una scossa alla squadra. I padroni di casa al 58’ colpiscono un legno con Mazzei, mentre gli azzurri si rivedono nel finale quando con tutti gli sforzi cercano il gol del pareggio che, però, non arriverà.

MISTER BACCI: “UNA SCONFITTA CHE BRUCIA PARECCHIO…” – Un ko che, per come è maturato, lascia tanto amaro in bocca in casa Folgore Caratese. “E’ una sconfitta che personalmente brucia parecchio – è il commento a caldo di mister Cristiano BacciQuando giochiamo partite dove la squadra produce una gran mole di gioco, prendendo in mano le redini del match e non è cinica e cattiva nel finalizzare, non posso essere soddisfatto, a prescindere dal risultato. Era già capitato in passato e a Mapello ci siamo ricascati. Crediamo di poter incidere solo qualitativamente, quando le nostre armi migliori sono la corsa, la cattiveria agonistica e la voglia di arrivar primi sulla palla. Spero che ancora una volta questa gara sia da monito per il futuro”.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here