Seconda Divisione: La Disciplinare multa l’Ac Monza e il suo presidente

Armstrong
Armstrong
Il presidente del Monza Armstrong Emery.

Monza  – Nessun punto di penalità, come previsto, ma multa al presidente dell’Ac Monza Armostrong Emery e alla società biancorossa. E’ il verdetto della Commissione Disciplinare in merito al deferimento dello scorso 9 ottobre del Procuratore Federale a carico del club monzese (a titolo di responsabilità diretta) e del suo presidente “per aver utilizzato il bonifico bancario, sul conto corrente diverso da quello indicato in sede di ammissione al campionato di competenza, al fine di effettuare il pagamento degli emolumenti dovuti ad un tesserato per le mensilità di febbraio, marzo, aprile, maggio e giugno 2013”.

Nella riunione di ieri la Commissione Disciplinare ha discusso il deferimento e all’inizio della stessa il presidente e la società Ac Monza, tramite i propri legali, hanno depositato istanza di patteggiamento ai sensi dell’art. 23 CGC. Il procedimento si è chiuso con l’applicazione per entrambi della  sanzione della ammenda di 1.000 euro.

Inibito per sei mesi Abbate, direttore sportivo del Renate

Renate – La Figc ha anche ufficializzato l’inibizione di sei mesi a Luigi Abbate, attuale direttore sportivo del Renate, in merito alla gara Rodengo Saiano-Legnano del 9 maggio 2010.

Abbate, all’epoca dei fatti dirigente del Legnano, insieme ad altre persone (tra cui l’allora allenatore del Legnano, oggi sulla panchina del Feralpi Salò, Beppe Scienza, squalificato per sei mesi) erano stati deferiti dalla Procura federale “per avere, prima della gara Rodengo Saiano-Legnano del 9 maggio 2010, valevole per il campionato di Lega Pro Seconda Divisione girone A, posto in essere atti diretti ad alterare lo svolgimento e il risultato della gara”.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here