Sci / Sabato in scena il trofeo Pia Grande

gardenissima_kids_header

Monza – Sabato all’Aprica va in scena la nona edizione del Trofeo Pia Grande. Importante manifestazione sportiva monzese, inserita all’interno del calendario degli eventi di Monza Montagna riservate alla categorie Superbaby, baby sprint, cuccioli e Ragazzi (fino alla terza media). Dalle ore 14.00 via alla gara di slalom gigante riservata alle categorie sopra indicate, alla competizione prenderanno parte tutti i ragazzi e le ragazze delle società sportive di Monza nonché una nutrita rappresentativa dei ragazzi diversamente abili della polisportiva Sole di Lissone.

L’ALBO D’ORO FEMMINILE delle ultime 4 edizioni del trofeo Pia Grande, vede nel 2010 e nel 2011 vincente Mazzetto Chiara degli AdM, nel 2012 e nel 2013 vincente Cereda Margherita sempre degli AdM.

L’ALBO D’ORO MASCHILE delle ultime 4 edizioni sempre del trofeo Pia Grande, vede nel 2010 vincente Solati Davide degli AdM, nel 2011 Riva Luca degli AdM, nel 2012 Villa Giacomo degli AdM e nel 2013 Manzi Stefano sempre degli AdM.

Durante la mattina, invece per le sole categorie superbaby e baby sprint il campo di gara sarà una gimkana, un percorso ad ostacoli dove i nostri piccolissimi atleti, senza questa volta l’ansia del cronometro, dovranno oltrepassare ostacoli composti da piccole case, salti, birilli e paletti delimitatori; qui poco conta la tecnica, i bambini dovranno solo puntare a divertirsi e ad arrivare in fondo a questa competizione. All’arrivo troveranno una mascotte che consegnerà loro un simpatico gadget riservato a tutti i partecipanti.

Domenica 23 febbraio sarà la volta degli agonisti: si svolgeranno infatti a Santa Caterina Valfurva i Campionati Monzesi di sci sulla mitica pista Ski Stadium. Sulla distanza delle due manche si sfideranno, come ogni anno, quasi 100 atleti, tutti iscritti alle società alpinistiche di Monza con l’aggiunta di qualche atleta della Polisportiva Sole. Qui contano sempre i decimi e i centesimi di secondo, in un clima di
grande amicizia tra tutti i concorrenti. La sfida agonistica è sempre ai massimi livelli, la lotta per l’ambito podio che a qualcuno sfugge sempre per pochi centesimi di secondo, proprio per questo motivo al cancelletto di partenza la concentrazione è sempre al massimo.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here