Sanità, in Brianza per le iene è malata

La sede di Verano del Gruppo Policlinico
La sede di Verano del Gruppo Policlinico di Monza

Sanità, in Brianza è malata per le Iene. Un servizio televisivo della popolare trasmissione di Italia 1 sulla sanità in brianza, ha scatenato un putiferio di polemiche sulla sede di Verano Brianza del Gruppo Policlinico di Monza. “Quando un ospedale fa finta di curarti”, un filmato andato in onda nella puntata di mercoledì 26 febbraio che mette sotto accusa la struttura sanitaria brianzola. Macchine di cura (elettroforesi) malfunzionanti, oppure guaste, ma utilizzate lo stesso. Soprattutto scarsa igiene con le spugnette disinfettate con detersivo per pavimenti. Questo il quadro che emerge dalla denuncia televisiva partita da una “soffiata” di un dipendente che ha documentato ogni cosa attraverso una telecamera nascosta e dato le dritte alla giornalista Nadia Toffa che ha confezionato il servizio.

Qui il VIDEO: http://www.iene.mediaset.it/puntate/2014/02/26/toffa-quando-un-ospedale-fa-finta-di-curarti_8347.shtml

IL FILMATO DELLE IENE SULLA SANITA’- Il servizio mostra come nel reparto di fisioterapia i macchinari impiegati per le cure dei pazienti (costo da un minimo di 60 a un massimo di 200 euro), restino spenti durante la cura. Durante il filmato sono stati chiesti chiarimenti al dirigente dell’Istituto, Alessandro Cagliani, ma la situazione descritta da lui non combacia a quella delle immagini trasmesse. Cagliani ha replicato al video di denuncia delle Iene con una dichiarazione in cui annuncia che verranno presi provvedimenti seri attraverso denunce civili e penali. Non è ancora dato sapere se si riferisse alla trasmissione televisiva oppure alla struttura sanitaria. In ogni caso per il Policlinico la Asl di Monza e Brianza ha fatto un controllo da cui risulta tutto quanto regolare. Controllo eseguito il giorno successivo all’arrivo delle Iene.

Il POPOLO DI FACEBOOK – Una caterva di invettive sono apparse subito dopo la messa in onda del servizio delle Iene da parte di centinaia di utenti brianzoli. Qualche “timido” tentativo di difesa invece da parte di alcuni dipendenti e qualcun altro si è spinto pure a pubblicare le foto del pavone e del laghetto dei cigni che stazionano in via Amati a Monza sede del Gruppo. 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here