Rina Sala Gallo: pianoforte e giovani talenti

rina sala gallo nuovabrianza

E’ il concorso più antico d’Italia

Rina Sala Gallo a Monza il 24 settembre. E’ più di un semplice concorso. Nato nel 1970 grazie all’aiuto di Arturo Benedetti Michelangeli è diventato una tradizione riconosciuta in tutto il mondo. La competizione fa parte della Federazione Mondiale dei Concorsi Internazionali di Musica. Porta a monza protagonisti affermati e giovani talenti della tastiera. A dare il via ai lavori è il concerto gratuito di sabato 24 settembre alle ore 18.30. Al piano Fiorenzo Pascalucci, vincitore dell’edizione 2014. Prima del concerto sarà sorteggiato l’ordine dei candidati che a partire dal 25 settembre si alterneranno al pianoforte per essere valutati dalla giuria del Concorso.

Rina Sala Gallo: da tutto il mondo a Monza

Finalisti – Sono 32 i pianisti che hanno superato la preselezione. I finalisti provengono da Giappone, Corea del Sud, Russia, Stati Uniti e Cina, Serbia, Romania, Inghilterra. L’Italia è rappresentata da dieci partecipanti. I pianisti saranno impegnati nelle tre prove solistiche e nella prova finale con orchestra. Giuria – composta da pianisti e didatti di fama internazionale, è presieduta dal musicologo Enzo Restagno. Ne fanno parte: Bruno Canino, Enrica Ciccarelli, l’americano Derek Han, il coreano Simon Hwang, la cinese Jin Ju, il russo Alexey Lebedev e Lorenzo di Bella come membro supplente. Direttore artistico dell’edizione 2016 è il pianista Vovka Ashkenazy.

Rina Sala Gallo: i premi

Premi – sono tre i premi in palio per un totale complessivo di 31.500 euro. Al vincitore del primo premio “Città di Monza” offerto dal Comune di Monza vanno 15mila euro. Al secondo vanno 7.500 euro offerti dal Credito Valtellinese. Al vincitore del terzo premio “Rotary”, Monza Est e Monza Ovest, vanno 5mila euro. Ai tre premi per i finalisti si aggiungono: una borsa di studio offerta dall’Associazione Musicale “Rina Sala Gallo”. Per un importo pari a 2mila euro. Un premio Bach, sempre di 2mila euro. Premio in memoria di Emma Sirtori Bonetti. Per la migliore esecuzione di una composizione di J.S. Bach eventualmente presentata alla terza prova.

Rina Sala Gallo: la musica

Prove – i concorrenti sosterranno le quattro prove previste al Teatro Manzoni di Monza dal 25 settembre al 1 ottobre 2016, giorno in cui si svolgerà la finale e sarà decretato il vincitore. La prima prova prevede l’esecuzione di una Sonata di Mozart e di un brano a scelta tra BallateBarcarolePolacche e Scherzi di Chopin. Per la seconda prova tutti i 29 concorrenti dovranno esibirsi con una Sonata di Beethoven e una composizione pianistica a scelta tra quelle indicate di autori quali Brahms, Chopin, Liszt, Schumann, Schubert. Per la terza prova, alla quale la giuria ammetterà 6 concorrenti, è prevista l’esecuzione di sei brani a scelta del candidato.

Rina Sala Gallo: la finale

Finale – 
Altra novità dell’edizione 2016 è la premiazione in diretta subito dopo l’esibizione dei tre concorrenti che si svolgerà, come in concerto, con il pubblico in sala. I tre candidati si contenderanno l’ambito premio Rina Sala Gallo con l’esecuzione di un Concerto per pianoforte e orchestra a scelta di autori come Mozart, Beethoven, Brahms, Grieg, Schumann, Chopin, Liszt, Rachmaninov, Mendelssohn, Skriabin, Tchaikovski, Ravel, accompagnati dall’Orchestra Verdi di Milano diretta da Carlo Tenan. Ai vincitori della XXIII edizione del Rina Sala Gallo saranno inoltre offerti concerti e ingaggi a sostegno della loro attività professionale. Residenze dei finalisti – come ogni anno nei giorni della competizione, grazie alla disponibilità e alla generosità dei cittadini, i concorrenti saranno ospitati gratuitamente a casa di famiglie monzesi che apriranno ai giovanissimi musicisti le porte delle proprie case, mettendo a loro disposizione anche gli strumenti di famiglia per esercitarsi durante le prove.

Rina Sala Gallo e i social

Aggiornamenti in tempo reale con i social network – anche quest’anno sarà possibile rimanere sempre aggiornati e seguire tutte le fasi del concorso attraverso i canali social del Rina Sala Gallo. Facebook, Twitter e YouTube saranno i canali diretti sempre attivi: presentazioni dei partecipanti, interviste, brevi clip video, registrazioni audio saranno disponibili a tutti i fan e gli appassionati, per seguire quello che accade al Concorso in tempo reale. I contatti: www.facebook.com/rinasalagallo; Twitter: @salagallo; Official hashtag: #rinasalagallo24.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here