Promozione B – Lissone sfortunato e poco preciso

arosio lissone

arosio lissone

LISSONE-LA SPEZIA                0-3

LISSONE: Gandini (75’ Menegon), Corbetta, Brambilla, Sudati (46’ Bianchessi), Tagliabue, Cappellini, Caruso, Gianoli (66’ Bonetto), Cei, Visconti, Pisani. All. Averani

LA SPEZIA: Bonito, Viganò, Venditto, Santobuno, Fumagalli, De Santis, Ciocca, Carabellese, Pardi (87’ Favini), Mello, Cosmai (77’ Donato). All. Scicchitano 

ARBITRO: Brolis di Treviglio

MARCATORI: 5’ aut. Brambilla, 35’ Pardi, 89’ Donato

AMMONITI: Cei, Cappellini (LI), Viganò, De Santis, Carabellese, Mello, Cosmai, Donato (LS).

NOTE – Corner: 8 a 0 per Lissone

Lissone –I milanesi de La Spezia calano un tris al Lissone al termine di una gara in cui gli ospiti sono stati capaci di farsi trovare pronti nel momento opportuno. Per contro, il Lissone, al di là dello sfortunato episodio dello svantaggio (autorete) e di alcuni episodi mal segnalati dalla terna arbitrale (fuorigioco inesistenti…), ha condotto una gara combattiva ma imprecisa.

Partita subito in salita per il Lissone quando al 5’ la sfortunata incornata di Brambilla, nell’intento di anticipare l’attaccante ospite, si insacca alle spalle di un sorpreso e incolpevole Gandini. La risposta locale è affidata a Pisani ma la sua conclusione al 7’ sorvola di un niente la traversa. Ci prova poi Caruso, servito da Visconti, ma il suo tiro debole è facile preda di Bonito. Al 16’ è la volta di Gianoli su punizione, palla deviata da Bonito sul palo. Al 17′ i lissonesi reclamano per un fallo in area ai danni di Gianoli, ma l’arbitro sorvola.

Per vedere i milanesi si deve attendere il 20’ quando la conclusione di Ciocca finisce sul fondo. Al 23’ di nuovo il Lissone con Cei, ma la sua conclusione è deviata in corner da un difensore in recupero.

Predominio territoriale del Lissone che ha in mano anche il bandolo del gioco, ma a raddoppiare sono gli ospiti. Al 35’ un cross dall’out destro di Mello sorprende Gandini e si insacca tra lo stupore generale. Il Lissone accusa il colpo e fa fatica a riorganizzarsi tanto che al 44’ rischiano di incassare il terzo gol su colpo di testa di Fumagalli.

Nella ripresa, Averani sostituisce Sudati con Bianchessi e l’attacco del Lissone sembra giovarne. I biancoblu cercano di rendersi pericolosi prima con lo stesso Bianchessi e poi con Cei la cui conclusione è però imprecisa. Al 54’ la punizione di Brambilla crea una mischia, risolta poi da un difensore che allontana il pericolo. Al 60’ altra mischia in area milanese, ma né Cei né Visconti riescono a centrare il bersaglio. Al 68’ ancora avanti il Lissone. Questa volta con il neoentrato Bonetto, ma niente da fare. Al 75’ Gandini deve lasciare il campo, lo sostituisce fra i pali Menegon.

Il Lissone non demorde, ma all’82’ Cei spreca una ghiotta occasione. La Spezia si affida ai contropiedi e su uno di questi segna il terzo gol con Donato all’89’. Si conclude così una partita sfortunata per la band di Averani…

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here