Poker Monza: i biancorossi travolgono il Lecco

poker monza lecco ultras

Al Rigamonti-Ceppi quattro gol più uno del Monza

Poker Monza, Il Lecco in casa, sommerso da una pioggia di reti. Monza padrone in casa del Lecco. I ragazzi di Zaffaroni piegano i blucelesti con un sonoro cinque a zero. Un risultato rotondo che si rende concreto nella seconda frazione di gara, quando uno spento e abulico Lecco non riesce a fermare le avanzate biancorosse.

poker monza ultras

 

Poker Monza: primo tempo

I biancorossi passano subito in vantaggio al 5’ del primo tempo. Cross dalla bandierina di Palazzo e gol del rapido Guanziroli che sorprende una difesa disattenta. Gli uomini di Cuoghi, colpiti a freddo, tentano invano di rimontare. Ma gli attacchi sono respinti bene da una super difesa monzese. Una bella soddisfazione dopo la figuraccia della Federazione che ha escluso la compagine brianzola dalla Lega Pro.

Poker Monza: secondo tempo

Nella seconda frazione di gara, la musica non cambia. Anzi i biancorossi, in un crescendo rossiniano, bucano la rete del povero Sperduti altre quattro volte. Facendo affondare la corazzata lecchese. I biancorossi, infatti, prima con Palazzo e D’Errico su rigore, poi con un gran gol di Guidetti e Origlio chiudono definitivamente la pratica.

poker monza lecco

Poker Monza: la classifica

Il Monza balza in testa alla classifica e cancella, con una partita gagliarda, l’uscita dalla Coppa Italia di una settimana fa. Il Lecco, dimostra di non essere ancora sereno mentalmente, dopo le vicissitudini societarie che lo affliggono da diverso tempo. Finalmente un Monza che parte con il piede giusto, grintoso e per nulla intimorito. Non si sono viste le amnesie del passato e certi schemi si stanno perfezionando. Adesso la testa passa al Darfo Boario, per la prima in casa, una partita che dovrà confermare le cose buone viste fin qui.

Poker Monza: le tifoserie

A fine partita, anche se gli umori delle due tifoserie erano ovviamente diversi (come insegna Vasco: non c’è nessuno diverso, non c’è nessuno che sorride quando ha perso). I due gruppi ultras si sono incontrati sul lungo lago per bere l’ultimo bicchiere insieme e salutarsi con un arrivederci alla festa biancorossa di sabato 10 settembre a Villasanta. Perché alla fine, come recita lo striscione della Curva Pieri, esposto prima della gara: “ dal lago alla Brianza, mentalità e fratellanza”.

Andrea Arbizzoni

poker monza striscione

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here