Pd: Monza, un pareggio nella corsa a segretario

imagesPd Monza, un pareggio nella corsa a segretario cittadino. Elezioni segretario cittadino del Pd, quasi una barzelletta. A.A.A. segretario cittadino Pd di Monza cercasi disperatamente. Potrebbe essere il titolo del film di Natale dei fratelli Vanzina. ma c’è poco da ridere. Nell’assemblea di questa sera (mercoledì 15 ottobre ndr) il risultato fa venir quasi da ridere. Cinquantasette aventi diritto al voto, 52 votanti e come poteva andare a finire tra le due anime in competizione? Nel peggior modo possibile. Con un pareggio 26 schede per Alberto Pilotto e altrettante per Domenico, Mimmo per gli amici, Guerriero. Un pareggio che non accontenta nessuno e che costringerà gli iscritti al Partito democratico di Monza ad un turno supplementare settimana prossima quando verrà indetta un’altra assemblea cittadina. Altri sette giorni di passione in un Pd diviso tra l’anima quasi ortodossa renziana o simil tale rappresentata da Alberto Pilotto e quella che si riconosce in Pippo Civati che ha Monza ha il suo alfiere in Mimmo Guerriero. Per il consigliere provinciale dagli occhi di ghiaccio, avere costretto al pareggio la corrente maggioritaria è un successo. Sulla carta Mimmo Guerriero usciva perdente, ma il quasi “miracolo” si è avverato. E pensare che sino a pochi minuti dalla chiusura delle urne erano andati a votare in 51, ma un iscritto all’ultimo momento si è premurato di telefonare e far sapere che sarebbe arrivato di lì a poco andando a pareggiare (in tutti i sensi) i conti. Tutto da rifare ed un’altra settimana di veleni in casa Pd.

Marco Pirola

 

 

 

 

 

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here