Oratori Monza: alleanza per il cuore tra Croce Rossa e Philips

Defibrillatori negli oratori, un’alleanza tra Croce Rossa, Philips e Brianza per il cuore

Oratori Monza, grazie di cuore. Benedetti i defribillatori donati. E’ proprio il caso di dirlo visto che si parla di uomini e parrocchie. Non costano nulla agli oratori e salvano vite. Ci sono associazioni di volontariato a Monza che non fanno politica, non chiedono nulla, sono abituate a dare in termini di tempo e denaro ed hanno un’idea “malsana” in testa: quella di aiutare la gente a vivere. Gratis. Parolina magica che scalda i cuori in questi tempi da lupi e con tali chiari di luna. Brianza per il cuore, la Croce Rossa e ora pure gli oratori. Certo il Consiglio di amministrazione della Philips non è composto dalle “dame di San Vincenzo“, ma è una multinazionale commerciale. Si può dire molto sull’aspetto della ricerca del profitto, ma va detto, anzi gridato, che da qualche anno l’azienda ha un occhio attento al sociale. Al territorio dove opera. Al tempo. A quella manciata di secondi in più o in meno può dividere la vita dalla morte. Pochi secondi in attesa dell’ambulanza con il cuore che si è fermato e gli istanti che diventano lunghi, interminabili che durano e valgono una vita. Quindi progetto defibrillatori avanti tutta. Questa settimana è toccato agli oratori.

defibrillatori-monza

ORATORI MONZA – Sono oltre 40 i defibrillatori che l’associazione “Brianza per il cuore” ha donato a Monza. Un defibrillatore non è mai abbastanza. Perché “le malattie cardiovascolari sono oggi la maggior causa di morte e di invalidità, spesso precoce, nel nostro Paese – commenta Laura Colombo Vago, presidente di Brianza per il cuore – ma in Lombardia grazie alla presenza di defibrillatori in punti strategici nelle vie e nelle palestre e campi sportivi, la sopravvivenza in caso di arresti cardiaci è arrivata al 50%. Aumenteremo la copertura della città coinvolgendo anche tutte le parrocchie”. Un progetto che, grazie al sostegno della Fondazione Philips, ha permesso di donare a ognuno dei 15 oratori un defibrillatore semiautomatico perché gli oratori sono strutture dove spesso viene praticata attività sportiva non agonistica e quindi potenzialmente a rischio.

croce-rossa-monza-palazzo-rozzi-nuovabrianza

ORATORI MONZA E CROCE ROSSA – “Avere un defibrillatore e non saperlo usare non servirebbe a nulla, per questo – anticipa il presidente del Comitato di Monza della Croce Rossa, Orazio Nelson De Lutio – a giugno faremo dei corsi di formazione agli educatori, ai parroci e agli allenatori delle squadre degli oratori per dar loro il patentino sul corretto utilizzo del defibrillatore. Adulti ma anche ragazzi. Li coinvolgeremo in lezioni di primo soccorso e anche in laboratori di cucina per insegnare loro una corretta alimentazione”.oratori-monza-croce-rossa

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here