autovelox monza 1

Gli autovelox di viale Battisti e viale Brianza sono entrati in funzione

Multe Monza, dopo le spie arriva l’elettronica a Monza. Chi si rivede, l’autovelox. L’ultimo “giocattolino” dei vigili urbani nostrani ha un nome “antico” ed è una vecchia conoscenza. Ha debuttato in questi giorni per le vie di Monza. Niente di nuovo sotto il sole. Trattasi di un aggeggio di “provata fede” ben sperimentato nel corso degli anni dagli automobilisti locali. Se funziona (e come potrebbe essere diversamente…) a Monza ne arriveranno altri dieci. Un’autentica invasione.

Multe Monza: i dati

L’annuncio della Polizia Locale di Monza ha il sapore antico e il sonoro scricchiolante dei filmati d’epoca dell’Istituto Luce. Ma la sostanza non cambia. L’ultima frontiera del traffico, è poi quella vecchia: l’autovelox. La “fabbrica delle multe” che portano soldi alle asfittiche casse comunali sempre più prosciugate vuoi dai mancati introiti provenienti da “Roma ladrona” vuoi dall’aumento delle spese locali. Il Comando della polizia locale ha reso noti i dati dei primissimi giorni di attività delle telecamere che controllano la velocità: in due giornate, in prove effettuate prevalentemente per verificare il posizionamento dell’apparecchiatura all’interno dei box, il laser su viale Battisti ha inquadrato nove veicoli oltre il limite. Tutto questo in un’ora. Evviva funziona. Con quello che hanno speso ben presto si ripagherà da solo. e chissà se parte degli introiti andranno a riempire le buche delle strade groviera di Monza.

Multe Monza: dove sono i maledetti

Un autovelox è stato installato in uscita da Monza, verso piazzale Virgilio, tra l’intersezione con via Boito e l’ingresso della residenza San Pietro.In un’ora al mattino, tra le 7.30 e le 8.30, tanti sono stati nove i veicoli pizzicati a viaggiare dalla Villa Reale in direzione Rondò dei pini oltre il limite di 50 chilometri orari consentito.  L’automobilista più indisciplinato andava a 72 km/h (multa è di 169 euro, più tre punti decurtati dalla patente). Un altro all’altezza dello Sporting Club è già stato “battezzato” dai vandali non appena istallato.

Marco Pirola

 

 

Commenti