Morte cigno Monza: Villa Reale senza più mascotte

    morte cigno monza nuovabrianza

    Il “Re del laghetto” ha lasciato un vuoto nei giardini della Villa Reale di Monza

    Morte cigno Monza, ma non è un balletto. I laghetti della Villa Reale di Monza non avranno più la loro mascotte. Dopo anni di solitudine dalla scomparsa di Giulietta, il cigno reale Romeo è morto per complicazioni respiratorie. Una triste storia dai caratteri Shakespeariani. A partire dall’inizio dell’estate, una nuova coppia di cigni selvatici animerà lo specchio d’acqua nella cornice storica della Villa Reale.

    Morte cigno Monza: la storia a cavallo tra opera e realtà

    Il 21 aprile scorso si è spento Romeo, il cigno reale che dal 2003 era diventato un simbolo del laghetto nei giardini della Villa Reale. Sulla scia dell’opera teatrale del famoso scrittore inglese, Romeo aveva condiviso lo specchio d’acqua con la sua compagna Giulietta. Alla scomparsa di questa, la situazione è andata peggiorando fino allo scorso aprile quando il “re del laghetto” non ha più voluto combattere. Dopo la morte della compagna di vita, l’animale non aveva più voluto condividere le acque del laghetto con nessun altro volatile, fatta eccezione di un’anatra muta bianca e nera.

    mrte cigno monza nuovabrianza

    Morte del cigno Monza: le ultimi fasi della vicenda

    Il 21 aprile gli operatori del Consorzio del Parco della Villa Reale e del Parco di Monza, dopo una segnalazione, accorrono in aiuto di Romeo. Il cigno era ormai senza forze e faticava a respirare. Dopo una corsa al Centro Recupero Animali Selvatici di Vanzago, Romeo non ce l’ha fatta e ha deciso di arrendersi. Un episodio simile si era verificato lo scorso ottobre quando, sempre per le stesse complicazioni, il cigno era stato ricoverato. Dopo tante cure e una dieta adatta, l’animale era riuscito a ritornare in forze ed era stato riportato nel suo specchio d’acqua.

    Morte cigno Monza: la nuova coppia reale

    Il laghetto della Villa Reale non resterà a lungo senza i “sovrani” del regno animale. Infatti, il Consorzio acquisterà a breve una giovane coppia di cigni selvatici che prenderanno il posto di Romeo e Giulietta. All’inizio dell’estate, i visitatori e gli amanti dei giardini della Villa Reale potranno ammirare i due animali nel loro habitat. Seppure siano comunque due cigni, difficilmente ci sarà un’altra storia dolce e, al contempo amara, come quella della coppia Shakespeariane che ha nuotato nello specchio d’acqua dei giardini monzesi.

    Alessandro Galli

    Commenti

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here