Monza, polizia locale tra corvi e vigili urbani

figlio al freddo vigili monza

Vigili Monza

Monza, polizia locale tra corvi e vigili urbani. Quando me l’hanno raccontata stentavo quasi a crederci. Anzi, mi veniva da ridere. Ma poi, trattandosi di vigili di Monza, mi sono detto: c’è da aspettarsi di tutto. Come esperienza mi insegna. In attesa dei provvedimenti disciplinari che prima o poi qualcuno dell’Amministrazione si degnerà di rendere pubblici sui due vigili condannati per aver malmenato un 28enne e salvati dalla prescrizione, ora spunta un corvo. Che però le marachelle nemmeno le sa fare. Giovedì 20 marzo sulla bacheca del comando della polizia locale di via Marsala a Monza, nei corridoi nel locale spogliatoio ed altrove, appare un articolo di giornale tratto dalle pagine internet di una nota radio. Un “tarocco” vero e proprio spacciato per articolo di giornale appunto. Un falso scritto in cui si lancia veleno contro il sottoscritto (mi ci sono abituato e sarebbe il meno se riguardasse solo la mia persona…) ma anche pesanti accuse contro due vigili urbani accusati dal corvo di pratiche poco lecite nel fornire informazioni e pure di essere coinvolti in un giro di intercettazioni della Procura. Su cosa, solo Dio lo sa, essendo tutto falso, ma costruito ad arte per seminare zizzania tra gli agenti della polizia locale che non sta attraversando un bel momento di popolarità in Monza. Volantino rimasto appeso per ore e già preannunciatomi qualche giorno prima dalla solita “manina” anonima. Giovedì mattina, un amico vigile, questo sì, sì è premurato di staccare i fogli dai muri e gettarli dove dovevano andare. Non prima, però, di avermene fornita copia che domattina starà sul tavolo dei carabinieri dove la porterò io. Ebbene che qualcuno riesca a far esporre per ore, spargendo per l’intero comando, un falso clamoroso e nemmeno fatto bene, mi sembra incredibile. Una domanda: ma chiunque può entrare al comando e senza essere visto appendere volantini diffamatori senza che nessuno dica nulla? Per la verità le domande sarebbero due, la seconda: chi dovrebbe vigilare dove era? Dimenticavo, l’assessore era troppo impegnato per rispondere. È da giovedì che è in riunione…

Marco Pirola

polizia.locale.monza. sera

 

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here