Monza motori: Monza vince la guerra del Gran premio

monza motori nuovabrianza formula 1

Imola getta la spugna e ritira il ricorso

Monza motori. Avrà il Gran Premio d’Italia. Tanto tuonò che piovve. Un accordo tra Aci, Sias (la società che ha in gestione la pista di Monza) e “Formula Imola” (la responsabile del circuito romagnolo) mette fine alla guerra del pistone. Polemiche, vetriolo allo stato puro. Ed ancora ricorsi legali, sgambetti. Ieri l’accordo e il via libera a Monza.

Monza motori: il passo indietro

Mercoledì 26 ottobre, è stata una data importante per le sorti del Gran premio d’Italia a Monza. Doveva essere la giornata in cui il Tribunale amministrativo del Lazio si sarebbe dovuto esprimere in favore dell’uno o dell’altro. Tutto rinviato. Sentenza compresa. C’è l’accordo tra le parti per risolvere consensualmente la questione. Un modo “obbligato” dopo il comunicato di “Formula Imola” che ha evidenziato l’intesa raggiunta con Aci e Sias.

Monza motori: il contentino ad Imola

Tutte le parti in gioco hanno fatto un passo indietro. Il frutto di questa intesa “stragiudiziale” è che Imola rinuncia alla candidatura ad ospitare l’evento di Formula 1. Mentre Aci Italia si impegna a riportare sul circuito romagnolo “importanti eventi motoristici internazionali”.

Monza motori: parla Imola

“Avendo preso atto della decisione da parte di FOM e FIA di procedere con la pubblicazione del calendario 2017, con l’inserimento del GP di Monza, riteniamo siano venute meno le condizioni per le quali avevamo candidato il circuito Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola a candidarsi come sede alternativa del GP d’Italia”. Uberto Selvatico Estense, presidente Formula Imola.

Monza motori: parla l’Aci

“Superate le grandi incomprensioni che hanno caratterizzato i rapporti esistenti tra Aci e Formula Imola, ritengo giusto che, come Autorità Sportiva Nazionale, ci si adoperi per riportare ad Imola importanti eventi motoristici internazionali. Questo, naturalmente, come riconoscimento della lunga storia dell’impianto imolese, che per anni ha ospitato anche la massima formula dell’automobilismo internazionale.” Angelo Sticchi Damiani, presidente ACI Italia

Monza motori: il pasticcio

Bernie Ecclestone con i funzionari di Imola aveva firmato un precontratto affinché fosse proprio l’autodromo romagnolo la sede dei futuri Gran premi d’Italia. Monza si faceva forte dell’accordo verbale, raggiunto dopo una lunga trattativa per il rinnovo della corsa a Monza e annunciato in una conferenza stampa lo scorso 2 settembre. Presenti Ecclestone, Roberto Maroni, Jean Todt e Sticchi Damiani.

Marco Pirola

 

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here