Monza meningite: grave studente di 13 anni

monza meningite nuovabrianza

Profilassi per parenti e compagni di classe

Monza meningite uno studente di 13 anni è ricoverato al San Gerardo di Monza. E’ in gravissime condizioni. Il ragazzo è stato colpito da una sepsi da meningococco C. A riferirlo è Giulio Gallera, assessore al Welfare della Regione Lombardia precisando che è già scattata la profilassi per contatti stretti. Tre familiari e amici. Identica sorte toccherà ai compagni di classe e i docenti del ragazzo, che frequenta la prima superiore dell’Istituto tecnico industriale Alessandrini di Abbiategrasso. tutti quanti sono già stati informati dall’Ats Milano e saranno sottoposti a profilassi antibiotica nel presidio Ats di Abbiategrasso. Un presidio che si trova a pochi metri dalla scuola frequentata. I medici terranno inoltre un incontro informativo con la direzione scolastica e i genitori della scuola.

Monza meningite: le condizioni

Lo studente 13enne è residente a Robecco sul Naviglio in provincia di Milano. Era stato ricoverato mercoledì 27 settembre nel reparto rianimazione dell’ospedale di Magenta. “In condizioni critiche”, ricostruisce Gallera. I medici avevano confermato una sepsi da meningococco di tipo C. In seguito all’aggravarsi delle condizioni, nel pomeriggio, è stato predisposto il trasferimento al San Gerardo di Monza dove è ancora ricoverato in gravissime condizioni.

Monza meningite: i vaccini e la profilassi

Profilassi di massa in vista come già avvenuto negli altri casi che si sono verificati all’interno di istituti scolastici la Regione Lombardia offrirà la vaccinazione a tappeto per tutti gli studenti dell’istituto coinvolto. Nei prossimi giorni verrà comunicato il programma agevolato che l’Ats di Milano sta organizzando con l’Asst Ovest Milanese”.

Monza meningite: che cosa è

Ma che cosa è la meningite? E’ un’infezione delle meningi, le membrane che rivestono il sistema nervoso centrale e proteggono il cervello e il midollo spinale, e può colpire anche improvvisamente adulti, adolescenti, ma soprattutto bambini nei primi anni di vita. In Italia si registrano circa mille casi di meningite ogni anno. L’infezione meningococcica si trasmette attraverso le secrezioni o per via inalatoria. L’agente patogeno penetra nelle mucose nasali o nella faringe provocando l’infezione.

Marco Pirola

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here