Monza guerra agli abusivi dell’alcol per il Gran premio

monza guerra gran premio d'italia 2017 nuovabrianza

Aspettando la Formula 1 è guerra nel parco a bottiglie e lattine

Monza guerra agli abusivi. La città di Monza si prepara al Gran Premio di Formula 1. E lo fa mettendo nel mirino gli abusivi. Gli stessi che ogni anno “infestano” viali e strade del parco e zone limitrofe. Sono coloro che vendono biglietti e alcol in bottiglie di vetro. Pericolose e abbandonate in ogni dove nel parco cintato più grande d’Europa. La seconda ordinanza dell’Amministrazione comunale riguarda proprio la somministrazione di bevande alcoliche. Una disposizione utile alla salvaguardia del Parco che regola la vendita di super alcolici. I provvedimenti saranno in vigore dal 31 agosto al 3 settembre nell’area dell’Autodromo, del Parco e della Reggia di Monza.

Monza guerra ai bagarini

Qualche giorno fa invece è stata pubblicata l’ordinanza anti bagarini. Al di fuori delle biglietterie ufficiali è vietata l’attività di compravendita di biglietti del Gp su tutto il territorio comunale.

Monza guerra alla maleducazione

“Dato l’importante afflusso di pubblico atteso si è reso necessario adottare azioni che scoraggino il generale fenomeno di abbandonare a terra i contenitori di bevande alcoliche e non, in particolare vetro e lattine”. Questo è quanto recita il testo del documento emesso dall’amministrazione cittadina. “Vi è dunque la necessità di emanare provvedimenti volti a fronteggiare atti di turbativa e vandalismo e a salvaguardare l’incolumità e sicurezza collettiva”.

Monza guerra all’alcol in vetro

Saranno vietatissimi. La vendita, la somministrazione, l’uso e il consumo di ogni bevanda, alcolica e non, contenuta in recipienti di vetro o materiale metallico o plastica. Fatta eccezione per bottiglie di plastica prive del tappo. Sono previste delle sanzioni pecuniarie che vanno da 250 sino a 500 euro. Sarà proibito anche l’introduzione di qualsiasi materiale che possa danneggiare il patrimonio arboreo come i “trabatelli” da muratore. Vietata anche l’occupazione, la vendita, la somministrazione di alcol su tutte le strade di esodo del Parco e dell’Autodromo, ad eccezione dei rivenditori autorizzati. Ogni anno sono decine gli abusivi napoletani che, muniti di frigo portatili, assediano le vie che conducono i tifosi verso le tribune. Una vera e propria organizzazione dedita al bagarinaggio e alla vendita appunto di alcol in bottiglia.

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here