Monza: Foa Boccaccio: presi per ladri, tre denunciati

boccaccio

Denunciati per tentato furto aggravato in concorso. È accaduto a tre giovani del Foa Boccaccio che da qualche settimana hanno occupato un’ex azienda dismessa in via Buonarroti, all’altezza di piazza Bonatti. È lo stesso collettivo a raccontare la vicenda sul sito internet del gruppo. Il fatto è avvenuto nella notte tra il 9 e il 10 quando tre degli appartenenti al collettivo si trovavano all’interno dell’ex fabbrica. Secondo la loro versione, stavano spostando il materiale edilizio ancora presente all’interno dello stabile, “una pratica – raccontano – di routine all’interno delle aree occupate”. Ma non così per la polizia che, vista la scena e visto l’andare e venire del materiale in questione, ha deciso di intervenire come previsto per legge. In pratica, l’accusa: un furto. Così i tre del collettivo sono stati trasferiti in questura a Milano e poi rilasciati con a carico tre denunce. Dal Foa Boccaccio arriva la solidarietà ai tre: “Riteniamo doveroso rispedire al mittente l’accusa generica di furto – scrivono sul loro sito – rivendicando la legittimità politica della pratica dell’occupazione di stabili abbandonati e del riutilizzo di materiali in disuso a scopo sociale”. Non solo. Di abbandonare il luogo nemmeno l’idea: “Proseguiremo senza sosta l’opera di ripristino di K2O (il ribattezzato stabile di via Buonarroti, ndr) che a breve sarà pronto per ospitare la prima famiglia esclusa dalla graduatoria d’emergenza”.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here