Monza: Extracomunitario sprangato in fin di vita all’ospedale

monza omicidio carabinieri

Monza: Extracomunitario sprangato in fin di vita all’ospedale. È in condizioni gravissime, la testa spaccata dopo un’aggressione violentissima. Forse, a salvarlo, solo la forza di fuggire all’ultimo minuto.

soccorsi-carabinieri-118

È successo verso le 19. Un uomo, di probabile origine extracomunitaria, senza documenti, è stato rinvenuto in condizioni gravissime nei giardini di via Boccaccio, a due passi da Villa Reale. L’uomo, attorno ai vent’anni da quanto emerso dalle prime verifiche, è stato rinvenuto dai soccorsi all’interno dell’area verde che si affaccia sul Re di Sasso.

radiomobile-monza

Dalle prime informazioni, alcuni testimoni si sarebbero accorti dell’aggressione feroce ai danni di un uomo da solo. Un gruppo di almeno sei o sette persone avrebbe accerchiato l’uomo iniziando a picchiarlo a sangue. Poco da fare. Impossibile difendersi. Una furia che lo ha lasciato a terra, più morto che vivo. Quando i soccorsi sono intervenuti sul posto, l’uomo è stato trovato in condizioni gravissime con il cranio spaccato in due.ambulanza.nuovabrianza.it

Subito l’allarme. Sul luogo carabinieri e Croce Rossa. Il giovane, di cui si ignorano nome e nazionalità, ma che sarebbe poco più che ventenne, è stato rinvenuto nei giardini anche se l’aggressione sarebbe avvenuta verso via Boccaccio, all’altezza del sottopasso, avendo i testimoni visto l’uomo fuggire da qui verso l’area verde. Secondo una prima ricostruzione, quindi, il ventenne avrebbe percorso quella strada per sfuggire alla violenza allucinante del branco.

Al momento non è ancora chiaro il motivo. Di sicuro c’è che un episodio di tale brutalità non si era ancora visto da queste parti. L’uomo è stato violentemente picchiato, sprangato e sicuramente la violenza non si sarebbe fermata qui. Gli inquirenti al momento non escludono nessuna pista. Neppure quella della droga. La zona, purtroppo, è da anni al centro dello spaccio e in questo momento non è possibile scartare alcuna ipotesi. Neppure quella del regolamento di conti. Il branco di sicuro è riuscito a sfuggire e ora sarà compito dei militari scoprire l’identità degli aggressori. Un agguato in piena regola, violentissimo, forse mortale.

L’uomo è stato subito soccorso dai volontari di Croce Rossa che lo hanno trasferito all’ospedale San Gerardo in codice rosso. Le sue condizioni sono ritenute molto gravi, in queste ore sarà sottoposto ad intervento chirurgico alla testa.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here