Monza Festa rimandata col Ciliverghe è pareggio

monza festa curva pieri monza

La capolista Monza a piccoli passi corre verso il traguardo finale

Monza festa solo rimandata. La super sfida tra la prima e la seconda forza del campionato si chiude in parità. Un gol per parte e la distanza tra le due compagini rimane invariata. Più nove a quattro giornate dalla fine. Terzo pareggio di fila per gli uomini di Zaffaroni. Ma un altro piccolo mattoncino utile nella costruzione del capolavoro stagionale.

Monza festa: il tifo

Il Brianteo per l’occasione si fa trovare pronto. Colorato e festante sugli spalti. La Curva Pieri ruggisce da par suo affiancata dagli amici di una vita. Gli alabardati triestini, gemellati storici. Due comunità ultras che si ritrovano e si rincontrano per l’ennesima volta. Con lo stesso entusiasmo di sempre sulle note “dell’Amico è” di Dario Baldan Bembo.

Monza festa: primo tempo

Nella calda domenica delle palme, i ragazzi di Zaffaroni non sono però disposti a regalare ramoscelli d’ulivo agli avversari. Sospinti dai cori della Curva dettano i ritmi della partita. Subito pericolosi i biancorossi con Barzotti e Ramponi. La manovra è fluida e il Monza conquista un paio di tiri dalla bandierina. Al 26’ Santonocito cade in area. Sembra rigore, ma l’arbitro non è dello stesso avviso e ammonisce per simulazione l’attaccante biancorosso. Dopo pochi minuti il Monza passa in vantaggio. Barzotti, in netta crescita nelle ultime partite, riceve palla sul settore destro. Da circa 20 metri calcia in porta con uno splendido tiro “uccellando” il portiere avversario. Un gran gol che fa esplodere di gioia l’intero Brianteo. Il Monza vuol chiudere la partita e cerca, senza trovarla, la seconda rete con Ferrario. Il Ciliverghe, ottima squadra, non si da vinto. Nel finale di primo tempo si rende pericoloso con il bomber Galuppini che cade in area invocando il rigore. Il direttore di gara non lo concede e ammonisce l’attaccante bresciano.

Monza festa; secondo tempo

Nella seconda frazione di gara il Monza cerca di addormentare la partita, svolgendo una gara conservativa. Gli ospiti bresciani si riversano in attacco cercando con maggior convinzione il pareggio. Dopo il pericolo prodotto dal vivace Galuppini, al 70’ il Ciliverghe acciuffa il pareggio. Battaiola nulla può sul tiro di Cinelli. Al Monza rimane un po’ di amaro di bocca. I cambi di Zaffaroni, portano ancora vivacità in campo. Il Monza cerca in più occasioni di riportarsi in vantaggio. Prima con Palazzo e poi con Perini. Al 90’ il Monza sfiora il vantaggio. Gasparri da poco entrato scende in fascia, si accentra e tira ma la palla sfiora la traversa. Nei minuti finali il Monza cerca ancora con insistenza la rete con Santonocito e Palazzo ma il portiere chiude tutti i varchi.

Monza festa: la situazione

Le due principali forze del campionato si annullano a vicenda. Un punto guadagnato per il Monza che passo dopo passo si avvicina sempre di più verso la promozione. Sicuramente, rispetto al girone d’andata, per la squadra biancorossa non è più una cavalcata delle Valchirie di Wagneriana memoria. Un andamento lento, ma costante, aggiungiamo noi, alla Tullio De Piscopo, per la capolista che tutta sola se ne va.

Monza festa: l’omaggio a Davide

A fine partita i ragazzi del SAB insieme ai gemellati triestini hanno voluto omaggiare ancora una volta l’indimenticato Davide Pieri. Una foto di gruppo di fianco al murales dedicato allo stesso Davide. Insieme ancora una volta, come tanti anni fa e per tanti anni ancora, in un silenzio che vuol diventare musica da cantare in coro io e te…

Andrea Arbizzoni

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here