Monza eliminato, ancora un’altra stagione all’Inferno

monza eliminato curva pieri

In Paradiso il Monza. Gli unici che si salvano sono i tifosi

Monza eliminato dai playoff. Sin qui “normale” amministrazione. Un film già visto tante volte. Troppe. Nella sfida di ritorno ad Imola non basta il quasi miracolo della vittoria per 3 a 1 contro l’Imolese. Fuori. Gli unici a rimanere “dentro” nonostante la stagione delle mezze vittorie, sono proprio i tifosi. Anche ieri sera un manipolo di fedelissimi di provata fede biancorossa è calato in Emilia a sostenere la squadra di Brocchi.

Monza eliminato, chi non se lo merita

Qualche bus, tante auto, gente che si telefona concordando orari nei giorni precedenti la partita. Intensa attività preparatoria che non si riscontrava da anni da queste parti. nonostante il risultato nefasto dell’andata (1 a 3) ci hanno creduto. Imperativo categorico della curva è uno solo. Esserci, ci saremo. Sempre e comunque. Lo hanno fatto per anni e continueranno a farlo sfidando la cattiva sorte e le incazzature per quello che è stato e poteva essere. Loro i ragazzi della Pieri hanno vinto lo stesso. A loro va un sentito ringraziamento che non dovrebbe solamente il mio, ma di tutta la città di Monza.

Monza eliminato, il senatore

C’era pure lui. Il senatore. Andrea Arbizzoni. Quello che i giornali di sinistra hanno dipinto come un pericolosissimo nazista tutto divisa e saluto romano. Pronto a marciare a passo d’oca dal quartiere San Rocco su verso il centro della democrazia. Che non è il Comune, ma al massimo lo stadio. Niente di più falso. Nonostante la politica (fa l’assessore) lui al Brianteo ci è sempre andato in tempi non sospetti a sostenere la squadra del cuore. Ieri sera è riuscito nell’impresa di entrare nella maglietta d’ordinanza che non è la camicia nera, ma quella degli ultras. Un po’ stretta vista la mascella volitiva, ma soprattutto l’addome “importante”. Vederlo in curva è uno spettacolo nello spettacolo. I suoi resoconti “giornalistici” assembleari della partita fatti a 20 mani, erano cosa unica. Dovrebbe tornare a scrivere. Ma questa è un’altra storia…

Monza eliminato, gli uomini che sfiorarono l’impresa

Incredibile ad Imola. La squadra di Cristian Brocchi sfiora l’impresa. Avanti 0-2 nel primo tempo con D’Errico (rigore) e Lepore, subisce il gol di De Marchi al 72′. Nel recupero ancora D’Errico su penalty consente ai brianzoli di sognare. Tutto inutile: finisce 1-3 e passano i romagnoli per miglior piazzamento in classifica al termine della stagione regolare.

Monza eliminato, l’Adriano e la giornata del sorriso…amaro

Galliani amaro con un pizzico di orgoglio a fine partita: “Spiace, perché nelle due partite abbiamo giocato nettamente meglio. Se non fosse stato per quel gol al 93’ a Viterbo, oggi avremmo una Coppa Italia e saremmo in semifinale playoff, perché saremmo passati noi. Stasera abbiamo comunque vinto 3-1 e il voto alla nostra stagione è molto positivo. Abbiamo iniziato il 19 gennaio, l’anno prossimo partiremo da inizio stagione. Non cambia niente per noi e per il nostro impegno”. Così parlò l’Adriano. Amen, ite missa est..

Marco Pirola

Monza eliminato, il tabellino

Imolese (4-3-1-2): Rossi; Sciacca, Checchi, Carini, Fiore (42’st Boccardi); Hraiech (38’st Bensaja), Carraro, Gargiulo; Ranieri (12’st Belcastro); Lanini (1’st Cappelluzzo), Rossetti (1’st De Marchi) All. Dionisi(Turrin, Tissone, Varutti, Valentini, Zucchetti, Mosti, Giovinco)

Monza (4-3-1-2): Guarna; Lepore, Negro, Scaglia, Marconi (46’st Ceccarelli); Armellino, Di Paola (20’st Galli), D’Errico; Lora (30’st Marchi); Reginaldo, Brighenti All. Brocchi(Sommariva, Anastasio, Fossati, De Santis, Chiricò, Palazzi, Tomaselli, Bearzotti, Tentardini, Ceccarelli)

Arbitro: Sig. Gariglio di Pinerolo (Laudato-Bruni)

Ammoniti: Hraiech (I) Marconi (M) Carini (I) Di Paola (M) Reginaldo (M)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here