Monza a pranzo in Villa con la regina Margherita e la principessa Sissi

cuochi-monza-nuovabrianza

Monza a pranzo in Villa con la regina Margherita e la principessa Sissi. “Andar per ville con gusto”, ma non è solo un progetto culturale e turistico fortemente voluto dal Centro Documentazione Residenze Reali Lombarde di cui l’architetto Marina Rosa è l’ispiratrice. E’ qualcosa di più. Metti un giorno qualunque, anzi una giornata da re e regine fra antiche dimore e borghi fasciati dal tempo e dallo spazio. Arte, cultura e storia che si mescolano con emozioni e sapori delle tavole di corte. Una sorta di immersione nel passato eno-gastronomico del tempo che fu.

marina-rosa-monza-villa

I PROTAGONISTI – Dagli Asburgo che vollero la Villa Reale di Monza ai Savoia che ne furono gli ultimi inquilini della storia. Un “fil rouge” che sconfina molto nella cucina francese, tutti piatti riportati alla luce dagli esperti e grazie alla collaborazione dei chef brianzoli. La cucina Sabauda affidata al “Gusto della vita” e al Derby Grill di Monza. “Le cucine di Villa Reale” che propone portate della corte di Maria Teresa d’Austria. La “Villetta di Monza” e la cucina francese. Il ristorante “La Piana” di Carate Brianza (asburgica), “L’osteria della Buona condotta” di Ornago (francese) e il ristorante Saint George Premier che propone la cucina sabauda di caccia.

monza-cuochi-villa-nuovabrianza

LE RICETTE – I menù sono disponibili su prenotazione e sono tratti da ricettari originali dei cuochi che fecero la storia in cucina. Ricette rivisitate in chiave moderna, ma con profumi ed aromi tipici delle tavole dell’aristocrazia europea. L’offerta propone in abbinamento alla degustazione percorsi inediti nella cultura della villeggiatura. Ma come rinunciare al pudding all’inglese alla minestra elegante all’italiana, ai pasticcetti di filetti di trota e al branzino in salsa veneta del menù di casa che poi è quello dei Savoia? O al dolce asburgico Kaiseraepfel che a dispetto del nome quasi impronunciabile è di un profumo intenso come proposto dalle Cucine della Villa. Se anche la mela comunissima al forno ripiena di mandorle e marmellata di albicocche acquista una valenza diversa, forse il viaggio del gusto può avere inizio.

Marco Pirola

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here