Monza coltellate davanti ai bambini nei giardinetti

monza coltellate nuovabrianza

Domenica di sangue a San Rocco, un uomo ricoverato a Niguarda in gravi condizioni

Monza coltellate davanti ai bambini. Aggredito da un individuo dopo la lite. È stato un vero e proprio agguato. Un uomo di 27 anni è stato ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Niguarda di Milano. Aggredito e ferito a coltellate in un giardinetto pubblico a Monza, questo pomeriggio (domenica ndr) poco dopo le 17. L’aggressione è avvenuta davanti a mamme e bambini.

Monza coltellate, la dinamica

Ferito, il giovane si è trascinato nel parcheggio di un supermercato vicino. Lì è stato soccorso da alcuni passanti che hanno chiesto l’intervento dell’ambulanza del 118 e telefonato al centralino dei carabinieri. Lo hanno aggredito in due. Colpendolo con due coltelli più volte alla testa e al torace. Con tutta probabilità al culmine di una lite la cui motivazione è ancora ignota agli inquirenti. L’aggredito, che ha precedenti per spaccio di droga, sarà sentito dal magistrato una volta ristabilito. I militari dell’arma monzesi hanno già acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza dell’intera zona, nella speranza di riuscire a identificare i due aggressori.

Monza coltellate a San Rocco

Il ferito è un 27enne, italiano, che vive poco distante dal luogo dell’aggressione, trasportato in gravi condizioni all’ospedale Niguarda è stato operato dai medici. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, l’autore del gesto è arrivato sul posto tenendo il coltello in mano. La vittima era seduta su una panchina dell’area verde. A quell’ora piuttosto affollata. Il primo ha sferrato diversi colpi, al fianco e alla testa e poi si è allontanato, lasciando il secondo dolorante in mezzo a una grossa chiazza di sangue.

Monza coltellate, le indagini

L’aggressore, ricercato dai militari, è arrivato su una macchina, condotta da un’altra persona. Ha percorso un tratto a piedi in direzione della vittima. Una volta davanti all’uomo, ha inferto le coltellate senza dire una parola. La vittima, un giovane del quartiere ricoperto di tatuaggi, in quel momento era con una ragazza che avrebbe assistito alla scena per poi andarsene.

Marco Pirola

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here