Monza: Coldiretti: “Migliorata la qualità dell’aria”

smog

smog

Secondo un’analisi di Coldiretti Lombardia effettuata su dati Arpa, la qualità dell’aria nei capoluoghi di Provincia della Lombardia sarebbe migliorata negli ultimi dieci anni. I cali sarebbero significativi un po’ ovunque, compresa Monza, area da tempo considerata tra le più inquinate d’Italia. Secondo l’indagine Coldiretti, infatti, i livelli di Pm10 sarebbero passati nel capoluogo brianzolo da 53 – nel 2006 – agli attuali 38. Un destino analogo a quello di Cremona, da 54 a 37, Pavia, da 46 a 36, Lecco da 44 a 26 e Como da 44 a 29. “La presenza del traffico veicolare – ha spiegato Valeria Sonvico, responsabile Ambiente per l’associazione – ha un’influenza ovvia sui livelli di inquinamento. Nonostante questo, però, si è registrato un generale miglioramento che è indicato anche dalla riduzione dei giorni di superamento dei 50 microgrammi al metro cubo”. Monza, su questo fronte, è passata dai 145 sforamenti registrati nel 2006 agli attuali 75. Che se non significa una buona qualità dell’aria significa almeno un’inversione di tendenza. E lo stesso è accaduto a Como, Bergamo, Brescia, Varese, Cremona, Pavia e Mantova.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here