Monza: Clean City, Petrucci si dimette dalla Provincia

Daniele-Petrucci-nuovabrianza

Daniele-Petrucci-nuovabrianza

Ha presentato questa mattina le dimissioni da consigliere provinciale Daniele Petrucci, ex consigliere del Comune di Monza rimasto coinvolto nell’inchiesta “Clean City” che ha visto indagata l’intera famiglia Sangalli e vari esponenti della politica e delle istituzioni cittadine. Petrucci, che attualmente era consigliere in via Grossi con delega all’Agricoltura, ha deciso di rimettere il proprio mandato interamente e ora si prepara a difendersi dalle accuse. Accuse che lo vedrebbero, secondo la tesi della Procura, avere intascato delle tangenti per favorire l’impresa Sangalli nell’aggiudicazione del maxi appalto sulla gestione dei rifiuti di Monza avvenuta durante la precedente Amministrazione con assessore all’Ambiente, Giovanni Antonicelli. Quest’ultimo, per la cronaca, è tornato ai domiciliari dove già si trovava nell’ambito di “Brianteonopea”, sempre condotta della Procura di Monza. Petrucci – fa sapere il suo legale, Giulio Persano – ha dato massima disponibilità a chiarire la propria posizione. In particolare, precisa il legale, l’ex consigliere ha recisamente negato tutte le accuse ed in particolare quella di essersi intascato soldi destinati – secondo le intercettazioni di Giancarlo Sangalli effettuate dalla Guardia di finanza – a Stefano Mambretti, coinvolto anche quest’ultimo nell’inchiesta nel ruolo di consulente che aveva assistito il Comune nell’elaborazione del bando.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here