La favola della metropolitana a Monza

MetropolitanaRossa-nuovabrianza

La favola della metropolitana a Monza. L’Amministrazione comunale di Monza, negli scorsi giorni, sull’argomento metropolitana ha aggiunto parole al miliardo già spese in questi 50 anni. Uno studio di fattibilità non è un progetto, sostengono in piazza Trento. La giunta rompe il silenzio sulla questione metropolitana e si pronuncia a favore della realizzazione di una tratta metropolitana a Monza. La stessa metropolitana che assomiglia sempre più al fantasma dell’Opera che ad un mezzo di trasporto. In 50 anni gli unici vagoni a viaggiare sono state le sparate della politica. Ora la stessa giunta si fa promotrice di una pressione nei confronti della Regione Lombardia perché la richiesta per potenziare il trasporto pubblico diventi realtà. peccato che nessuno dica chi pagherà e soprattutto dove si vadano a prendere i soldi.

IL PROGETTO – Il prolungamento della M5 da Bignami alla Villa Reale è contenuto come progetto nel Pgt (fantasie che come tali non costano nulla…). Nel Piano di Governo del Territorio (quello fatto da Michele Faglia e fatto votare da Paolo Romani) è pure contenuta l’ipotesi di tracciato depositato nel Piano dei Servizi che vede Monza impegnata “per la realizzazione di un tracciato sul territorio monzese che da Bettola proceda toccando via Borgazzi, via Calatafimi, viale Europa, via Monte Cervino, viale Lombardia, piazzale Virgilio, viale Elvezia, via Pergolesi, viale Brianza e la Villa Reale“. Bello, come tutte le favole. Per realizzare questo secondo tracciato risulta essere però necessario il completamento del prolungamento da Bignami a Bettola della M5 e il collegamento con la linea M1. Altra fantasia attuale.

L’ASSESSORE – “Solo se il progetto sarà inserito all’interno della pianificazione regionale la città sarà più forte di fronte al governo, all’Europa e ai privati per i necessari finanziamenti – chiosa Paolo Confalonieri, assessore alla Mobilità di Monza – La previsione di un prolungamento è già contenuta nel PGT del 2007”. Insomma della serie: proviamoci a farcela pagare da qualcuno. La favola continua e non sembra a lieto fine.

metro-monza-2

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here