Monza auto rubate: la capitale del tarocco di lusso

monza auto rubate nuovabrianza

Range Rover, Jaguar, Audi, Bmw rubate, trasformate e rivendute all’estero come nuove

Monza auto rubate, l’indagine “T@rocco” dei carabinieri ha portato alla luce un giro di vetture di lusso “taroccate” e rivendute all’estero. Nel mirino della banda di ladri e ricettatori solo ed esclusivamente auto di lusso. Nel mirino della magistratura monzese sono finiti in 17. Un mercato nelle mani degli albanesi con Malta destinazione finale e monza “garage” di lusso. ma i veri maghi del tarocco sono i bergamaschi. Ad Albino in provincia di Bergamo la carrozzeria dove le auto venivano trasformate e tornavano a nuova vita.

Monza auto rubate: la tecnica

Prima veniva individuata l’auto. I proprietari venivano anche pedinati. Rubarle era un gioco da ragazzi. Fatte sparire all’interno di garage ben nascosti dove le vetture, una volta all’interno, venivano trasformate. Tutto nuovo. telaio, centraline e punzonature. Con il supporto di meccanici veri e propri professionisti le vetture venivano “cannibalizzate”, smontate pronte per essere rivendute sul mercato italiano o estero. I ladri erano professionisti e talmente “silenti” che in un caso la banda è riuscita a portare via una automobile di lusso dal parcheggio di un Grand Hotel di Milano. In un caso poi la banda era addirittura riuscita a trasformare una Range Rover completamente distrutta dopo un incidente stradale in un’auto nuova. Sostituendo alla vettura l’intera carrozzeria e parti di motore montate sullo scheletro della vettura originaria che presentava ancora il numero di telaio originale. Un’operazione da “intenditori” che non avrebbe permesso di eludere un eventuale controllo.

Monza auto rubate: i ladri

Sono diciassette le persone raggiunte da misure cautelari. Al vertice due albanesi che avevano “messo su” una vera e propria industria del furto ricettazione di vetture di lusso. Una struttura piramidale che vedeva al vertice altri cinque albanesi, sei italiani, un marocchino, un egiziano ed anche due donne: una bulgara e una romena. Tutti con ruoli operativi. Sette gli arrestati mentre altri nove indagati sono stati denunciati in stato di libertà. Dovranno rispondere a vario titolo di associazione per delinquere aggravata dalla “transnazionalità”  finalizzata alla commissione di furti, ricettazione e riciclaggio di autovetture di lusso.

Monza auto rubate: le indagini

Sono iniziate nel marzo di quest’anno quando tra Nova Milanese e Muggiò, durante un banalissimo controllo stradale dei carabinieri di Monza. I militari dell’Arma avevano individuato due vetture risultate rubate. Pedinamenti, intercettazioni, controllo incrociato di documenti hanno fatto il resto.  L’attività dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Monza è stata supportata anche da agenti della Polizia Penitenziaria che hanno tenuto sotto controllo alcuni detenuti.

Monza auto rubate: la banda

I furti avvenivano all’interno di parcheggi alcuni dei quali situati a Malpensa. Qui i ladri, con l’utilizzo di disturbatori di frequenza e strumentazione altamente tecnologica in grado di eludere sistemi di allarme o di localizzazione Gps, in pochi istanti riuscivano ad aprire l’auto ed allontanarsi indisturbati senza che nessuno nei dintorni potesse accorgersi di nulla poichè non suonava nessun antifurto. Quando le auto rubate erano ormai nelle mani della banda venivano portate in alcuni garage interrati affittitati da membri della banda attraverso nomi falsi. Molti di questi erano a Monza, ma i garage dove l’organizzazione bonificava, alterava i numeri delle centraline e di telaio e smontava le vetture provento di furto per prepararle alla vendita si trovavano anche ad Albino, in provincia di Bergamo, e nel Milanese.

Monza auto rubate: il bottino

 

Sono state sequestrate 23 autovetture di grossa cilindrata, alcune delle quali rinvenuti oltre che nel Milanese e nel Monzese anche nelle province di Ancona, Bari, Bergamo, Brescia, Como, Genova, Verona, in Albania, Germania e Montenegro. Il giro d’affari stimato si aggira attorno al 1.750.000 euro.

Marco Pirola

 

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here