Monza: Anti-slot, si firma in piazza

    anna-martinetti

    anna-martinetti

    No a macchinette, videopoker e più in generale a giochi d’azzardo a portata persino di bambino. La lista civica Una Monza per tutti, capitanata da Anna Martinetti, ha presentato quest’oggi i nuovi appuntamenti anti – slot. Solo che questa volta, in collaborazione anche con il Forum delle associazioni famigliari di Monza e Brianza, non si tratterà soltanto di una protesta, ma anche di una raccolta firme in supporto di una legge di iniziativa popolare che riordini le norme attualmente vigenti in materia di gioco d’azzardo.

    In tutto 21 articoli che spaziano dalla tutela della salute degli individui fino al contrasto delle infiltrazioni mafiose collegate ai guadagni facili. Un ruolo fondamentale, nella legge proposta, quello assegnato direttamente ai Comuni cui dovrebbero andare finanziamenti specifici per attività di informazione e contrasto.

    Non solo. Nell’ambito della stessa legge prevedere che si possa giocare d’azzardo solo nelle sale da gioco vere e proprie, autorizzate. Persino gli introiti derivanti dallo stesso dovrebbero essere utilizzati per la cura, la prevenzione e la ricerca. “Percentuali del fatturato – spiega Anna Martinetti -dei premi non riscossi e delle multe potrebbero essere destinate a tali fini”. Più aspre, infine, anche le sanzioni comminate a chi viola le regole. Per aderire all’iniziativa basta recarsi in via Italia sabato 16 novembre, dalle 9.30 fino alle 13 oppure giovedì 21, in piazza Roma, alla stessa ora e firmare per la nuova legge. Il testo completo della proposta è disponibile anche sul sito www.scuoladellebuonepratiche.it.

     

     

     

    Commenti

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here