Maga Concorezzo condannata per aver circuito anziana

maga concorezzo nuovabrinaza

Per l’ex parrucchiera un anno e otto mesi

Maga Concorezzo, nella sua carriera, aveva previsto tante cose, ma non la propria condanna. Un anno è otto mesi. Lo ha deciso il magistrato del Tribunale di Monza con la condanna di primo grado.

Maga Concorezzo: la parrucchiera

Un anno e otto mesi, ma soprattutto una reputazione di fattucchiera rovinata. Il pubblico ministero di Monza che ha sostenuto l’accusa al processo, aveva chiesto una pena più severa. La parrucchiera se ne è andata da Concorezzo. R.G., 56enne, secondo l’accusa dei giudici di Monza, aveva di fatto circuito una pensionata ottantenne. La pensionata, residente in centro città, avrebbe pagato 6mila euro e regalato gioielli per farsi togliere il malocchio. A.F., vedova, invalida civile, aveva trovato la forza di denunciare gli episodi ai carabinieri della caserma della locale stazione di via Ozanam.

Maga Concorezzo: le indagini

Fulvio Carotenuto, il comandante della caserma e l’ex parroco don Pino Marelli si erano attivati per ottenere giustizia. I nipoti della pensionata avevano fatto il resto, denuncia compresa. Durante le udienze a Monza erano emerse altre vicende di raggiri. Queste denunce erano state poi ritirate. Accuse a carico della parrucchiera poi cadute.

Maga Concorezzo: gli episodi

Un versamento di 100mila euro che avrebbe versato un noto imprenditore. Il tutto per coprire una presunta relazione extraconiugale. Altre 30mila euro versati da una donna per risolvere problemi di cuore. Tutti fatti che non erano mai stati formalmente denunciati dalle presunte vittime. Il figlio della parrucchiera, G.M., è titolare di un salone di acconciature in centro città ed estraneo agli episodi. Dopo lo scalpore suscitato dai fatti di cronaca di cui è stata protagonista la madre, aveva deciso di trasferirsi altrove aprendo un’attività analoga.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here