Lega Pro: Alla Salernitana la Coppa Italia, Monza da applausi

    I tifosi biancorossi seguono la finale dal maxi schermo allestito all'Arengario
    I tifosi biancorossi seguono la finale dal maxi schermo allestito all’Arengario

    SALERNITANA-MONZA 1-1

    SALERNITANA: Gori; Luciani, Tuia, Sembroni, Piva; Montervino, Volpe, Gustavo (77′ Mendicino), Mancini, Fofana (22′ Mounard), Ginestra (89′ Scalise). All. Gregucci

    MONZA: Castelli, Franchino, Polenghi, Briganti, Anghileri, Vita, Grauso (89′ Finotto), Valagussa; Gasbarroni, De Cenco (73’ Fisher), Sinigaglia (89′ Terrani). All. Asta

    MARCATORI: 57’ De Cenco (M), 87’ Volpe (S)

    ARBITRO: Rosario Abisso di Palermo (D’apice-Gori)

    AMMONITI: Ginestra, Montervino (S) Gasbarroni, De Cenco, Briganti (M),

     NOTE – Spettatori 6.289 circa, un centinaio quelli provenienti da Monza. Calci d’angolo: 6 a 3 per la Salernitana.

    Salerno – La Salernitana alza la Coppa Italia di Lega Pro (la prima  della sua storia) dopo l’1 a 1 con il Monza (1-0 per i granata all’andata al “Brianteo”, ndr) che, comunque, esce a testa alta dalla doppia sfida con la squadra campana che milita in Prima Divisione.  Finale bella e combattuta quella giocata allo stadio “Arechi” di Salerno davanti ad oltre seimila spettatori, di cui un centinaio di fede biancorossa.

    I_BRI6039l primo tempo si chiude sullo 0 a 0 con la Salernitana che spinge un po’ più del Monza che può contare su una difesa impeccabile. Nella ripresa, la squadra di Asta scende in campo con un atteggiamento diverso. Biancorossi più determinati ed offensivi rispetto alla prima parte del match. Il pressing del Monza viene premiato al 57’ quando De Cenco, fra i migliori in campo, è bravo ad approfittare degli spazi lasciati dagli uomini di Gregucci e sblocca il match. Bella azione Polenghi-Sinigaglia che serve un perfetto rasoterra a De Cenco che da pochi passi batte Gori. Monza in vantaggio e festa sotto lo spicchio di curva che ospita i tifosi biancorossi in tripudio e festa anche a Monza dove 300 tifosicirca seguono la finale sul maxi-schermo allestito all’Arengario. 

    _BRI6025

    La Salernitana cerca di alzare il ritmo di gara, ma il Monza, galvanizzato dalla rete, spinge alla ricerca del raddoppio. Quando sembrano vicini i tempi supplementari, all’87’ il gran sinistro di Volpe regala il pareggio alla Salernitana facendo esplodere di gioia l’Arechi. Nei minuti conclusivi Asta tenta il tutto per tutto e gioca con quattro punte. Il risultato però non cambia e al triplice fischio del direttore di gara è la Salernitana a festeggiare davanti ai propri tifosi in una notte che si dipinge di granata. Applausi e onore, però, al Monza che esce a testa alta da un campo difficile fra gli applausi dei propri tifosi.

     

    asta

    MISTER ASTA AI MICROFONI DI RAISPORT: “Dopo il gol abbiamo avuto un’occasione clamorosa con De Cenco, all’ultimo secondo Finotto ha svirgolato. Insomma, onore alla Salernitana, ma il Monza ha fatto molto di più. Gli episodi e la qualità dei giocatori della Salernitana hanno fatto la differenza. Loro hanno fatto un tiro in porta e quindi un eurogol. Il rammarico nostro è quello di non aver portato a casa qualcosa in più nella gara di andata”.

     

     MOMENTI DI TENSIONE PRIMA DEL MATCH – Mezz’ora prima del fischio di inizio del match si sono registrati momenti di tensione fuori dallo stadio Arechi. Secondo le prime ricostruzioni, un gruppo di ultras campani ha cercato il contatto con i tifosi monzesi. Come riportato da salernonotizie.it, “una trentina di ultras granata in gruppo compatto si sono diretti verso la Curva Nord, quella riservata ai tifosi brianzoli, e solo l’intervento della Polizia che ha eseguito delle cariche di alleggerimenti li ha dispersi ed allontanati. Sono partiti anche dei fumogeni, lanciati verso i supporters ospiti, prima che le Forze dell’Ordine riuscissero a far tornare la situazione nei canoni della normalità”.

     

    Commenti

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here