Lavoro gratis a Monza: farà risparmiare il Comune

Monzesi al lavoro gratis per far risparmiare il Comune

Lavoro gratis a Monza per dare una mano al Comune. Sarà più facile per i monzesi e le numerose associazioni della città curare un’aiuola, coltivare un orto pubblico o più semplicemente imbiancare una scuola quanto mai bisognosa di una mano di vernice. Utilità sociale e soldi risparmiati per la collettività.

LAVORO GRATIS – Il Consiglio comunale, con la sola astensione della Lega Nord, ha approvato il regolamento che consentirà ai privati di recuperare i beni pubblici, come già avviene in altre città d’Italia. Coloro che vorranno intervenire dovranno farlo a titolo gratuito e senza alcuna pretesa di corrispettivo economico.

LAVORO GRATIS: IL REGOLAMENTO – “Questo atto – commenta Egidio Longoni, assessore alla Partecipazione – non ha nulla a che vedere con il baratto amministrativo. In questo caso i lavori sono svolti da chi non riesce a pagare alcuni tributi locali, nel caso specifico i lavori sono svolti gratuitamente e a beneficio dell’intera città di Monza”.

LAVORO GRATIS: LE OPPOSIZIONI – “Con questo patto tra cittadini e Comune – ha obiettato Pierfranco Maffè esponente storico di Comunione e Liberazione nonché consigliere comunale del Gruppo Misto – la giunta rischia di mettere il cappello su interventi effettuati dai singoli o dalle associazioni e che il Comune non può o non vuole fare per motivi economici. Eppure a Monza la collaborazione delle associazioni di volontariato non è mai mancata. A favore della delibera anche  gli esponenti del Movimento 5 Stelle. “Feroce” invece il commento della Lega Nord:”È un imbroglio – ha tuonato il consigliere Alberto Mariani – una delibera che fa ribrezzo. Obbligherete i monzesi, che già pagano le tasse, a svolgere i lavori che non riuscite a effettuare voi spacciandolo come un premio. Eppure le istituzioni hanno l’obbligo di fornire risposte ai bisogni delle città”.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here