Iscrizioni scuola Monza e Brianza: boom studenti

iscrizioni scuola brianza

Le scelte dei ragazzi: liceo e formazione professionale. Boom di nuovi iscritti

Iscrizioni scuola Brianza, oltre 6000 ragazzi si metteranno dietro i banchi per il primo giorno di scuola. La scuola non è ancora finita e le iscrizioni per l’anno scolastico 2016/2017 incominciano ad arrivare numerose. Secondo i dati raccolti dalla Provincia di Monza e Brianza, 6059 nuovi iscritti alle prime classi delle scuole secondarie di secondo grado. Aumenta anche numero di chi intraprende la strada professionale.

Iscrizioni scuola Monza Brianza: quasi il doppio dei liceali in due anni

L’Italia è il paese della cultura e i dati lo confermano. In Brianza, un boom nelle iscrizioni ai licei. Per il prossimo anno scolastico, 3442 ragazzi calcheranno per la prima volta la soglia delle scuole nostrane. Il numero di neo-iscritti è aumentato negli ultimi anni. L’anno scorso, 3005 iscrizioni ai licei brianzoli. Invece, due anni fa, solamente 2313 ragazzi scelsero la strada dell’istruzione liceale. Passi in avanti per la cultura e il futuro del territorio.

iscrizioni scuola brianza

Iscrizioni scuola Brianza: in calo istituto tecnico e professionale

I dati della provincia non si limitano ai licei brianzoli. Per quanto riguarda l’istruzione tecnica e professionale, le iscrizioni sono in calo. Per l’anno 2016/2017, gli istituti tecnici del territorio hanno ricevuto 2057 richieste di iscrizione. Circa 900 in meno rispetto l’anno passato. Nelle stesse acque navigano anche gli istituti professionali. Solo 560 giovani hanno deciso di intraprendere questa strada. Tra le tante cause possibili, anche la forte crisi che sta attraversando il comparto, quello meccanico in primis.

Crescita degli iscritti per la formazione professionale

Iscrizioni scuola Brianza. Invece che istituti e licei, i ragazzi brianzoli scelgono la formazione professionale. La crescita di iscritti ha raggiunto quota 1260. Un numero non indifferente per un settore in espansione. Stanchi di libri e futuro incerto, i giovani del territorio hanno scelto di imparare un mestiere. Tra le proposte della formazione professionale, 420 ragazzi hanno scelto il settore del benessere. Estetica e acconciatura vanno per la maggiore. La seconda piazza è dell’alimentare. Cuochi, panettieri e pasticceri. Professioni che fanno gola dopo il boom degli spettacoli tv delle star della cucina.

Alessandro Galli

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here