Scaccabarozzi illude la Nazionale di Lega Pro contro la Norvegia

Nazionale Lega pro
La Nazionale di Lega Pro in campo a Ferrara nell'esordio contro la Norvegia (foto Lo Spallino.com)

 

7bba1d7c98c9d379e4c760ea8df10cab-33601-e9b0cc7bab0d42809b6e9ab5158410df

Renate – Il giorno prima ha compiuto 19 anni e il giorno dopo ha festeggiato il compleanno realizzando il primo gol ufficiale con la maglia della Nazionale di Lega Pro. Il talentino del Renate, Jacopo Scaccabarozzi, ha segnato il momentaneo 2 a 1 degli Azzurri del ct Valerio Bertotto nella gara d’esordio contro la Norvegia, valida per l’International Challenge Trophy e giocata allo stadio “Paolo Mazza” di Ferrara. Al 75’ il centrocampista nerazzurro è lesto nell’area piccola a depositare in rete una palla arrivatagli sui piedi sugli sviluppi di un’azione di Alessio Vita, attaccante del Monza. Buona la prova del numero dieci azzurro che, con i suoi 19 anni freschi freschi, era il più giovane giocatore in campo a Ferrara. Oltre al gol, Scaccabarozzi (sostituito subito dopo il 2 a 1) si è reso portagonista anche di un paio di tentativi interessanti.  Così come gli altri due giocatori brianzoli (in campo per tutti i 90 minuti),  pure loro punti fermi della Nazionale Under 20 di Bertotto: capitan Alessio Vita e Paolo Valagussa, rispettivamente attaccante e centrocampista del Monza.

Italia e Norvegia alla fine hanno pareggiato 2 a 2. Il momentaneo 1 a 1 degli Azzurri l’ha firmato Gammone (Como).  

Molte le personalità presenti in tribuna: oltre ai vertici della Lega, alle istituzioni locali, all’allenatore Gigi Del Neri, era presente anche il Direttore Generale del Renate, Massimo Crippa, soddisfatto, non solo per il gol, della prova di Scaccabarozzi. “Siamo molto contenti per Scaccabarozzi, oggi era al suo debutto in una partita ufficiale a diciannove anni appena compiuti, e si è subito fatto valere, giocando un’ottima partita e segnando anche un gol. Ha confermato tutte le cose belle che sta già facendo vedere nel Renate. Per il resto, indipendentemente dal risultato oggi per questa rappresentativa è stato un test molto importante, utile sia alla Lega che ai ragazzi stessi, che sicuramente hanno vissuto una grande esperienza con un incontro internazionale davanti ad un pubblico davvero incredibile” ha puntualizzato Crippa ai colleghi di Lo Spallino.com.

A fine gara, il Ct Valerio Bertotto ha elogiato la sua squadra: “I giocatori hanno affrontato a viso aperto l’ Under 23 norvegese, squadra molto competitiva. Ho visto segnali positivi di una formazione in crescita, che rispetto alle precedenti uscite, ha solo tre giocatori della “vecchia guardia” come Ferrari, Panizzi e Vita“. Le avversarie dell’Italia, inserita nel Gruppo B, oltre alla Norvegia, sono Repubblica Ceca ed Ucraina.

E’ questo il calcio che vogliamo – ha sottolineato Francesco Ghirelli, Direttore della Lega Pro – con famiglie sugli spalti e bambini, che in più di duemila sono venuti allo stadio di Ferrara per tifare per gli azzurri. Il pallone e’ uno strumento che si lega al sociale e così lo interpretano anche i nostri giovani, che hanno ribadito, scendendo in campo col fiocco bianco, il loro no alla violenza alle donne. Gli hanno offerto un’ottima prestazione che dedicano al Presidente Macalli“. Ghirelli ha poi aggiunto: “Sono belle pagine di sport, che non guadagnano le vetrine più grosse e mentre i bambini a Ferrara saranno sugli spalti a tifare per la nostra Under 20 , altri ragazzi ad Aversa saranno in campo, impegnati per la legalità con il torneo intitolato a Don Peppe Diana. A Monza, altri giovani, invece, partecipano al torneo Italo-brasiliano contro il razzismo e la violenza negli stadi“. Giornata bellissima anche per il vicepresidente della Lega Pro, Archimede Pitrolo, che ha voluto ricordare come le squadre abbiano giocato esibendo sulle maglie un fiocco bianco. “E’ un segnale che vogliamo dare a tutta l’Italia, ma anche a tutto il mondo – ha sottolineato Pitrolo – Il simbolo della lotta contro il femminicidio, una piaga bruttissima. Una vera barbarie che, negli ultimi tempi, ha afflitto questo Paese in maniera sempre maggiore. Tornando alla giornata di oggi, non finirò mai di ringraziare la città di Ferrara, la società Spal e il suo presidente Mattioli che ci hanno accolto in maniera eccezionale e anche il pubblico: questa è una città che il calcio ce l’ha nel sangue”.

Nazionale Lega pro
La Nazionale di Lega Pro in campo a Ferrara nell’esordio contro la Norvegia (foto Lo Spallino.com)

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here