Il Monza si beve il Darfo Boario tutto d’un fiato

    monza vince nuovabrianza

    Esordio vincente in casa per il nuovo Monza targato Zaffaroni

    Il Monza si beve il Darfo Boario tutto d’un fiato. Con una bella prova, i ragazzi di Zaffaroni regolano il Darfo Boario. Due reti. Prima Origlio e poi su penalty il bomber Ferrario.

    Il Monza, la partita

    Partono subito bene i ragazzi biancorossi. Nel giro di dieci minuti si rendono pericolosi con Gasparri prima e Ferrario subito dopo. Partita frizzante, con un ottimo D’Errico che ispira la manovra dei padroni di casa. Il Darfo non riesce ad arginare le folate offensive dei monzesi e al 23’ la svolta. Dopo un’azione personale sulla sinistra, Origlio lascia partire un missile che gonfia la rete e fa esultare l’intero Brianteo. In campo il Monza è padrone. Potrebbe di lì a poco raddoppiare ancora con Origlio, ma la prima frazione di gara si finisce per uno a zero a favore dei biancorossi.

    il monza nuovabrianza

    Il Monza e il secondo tempo

    La seconda frazione riprende come si era conclusa la prima. Monza ancora sugli scudi e deciso a chiudere il match. Al 57’ l’incontro si chiude definitivamente. Adorni dopo un triangolo con Palazzo è falciato in area di rigore: espulsione di Galelli e gol dagli undici metri di Ferrario che corre esultante sotto la Curva Pieri, ricordando il Paolo Di Canio dei bei tempi laziali. Il Darfo Boario, ormai in dieci non riesce più a rendersi pericoloso e cerca di non subire la goleada. Le occasioni finali sono tutte di marca biancorossa. Ancora una volta con lo spumeggiante D’Errico e poi con Palazzo che in area piccola non riesce a superare l’estremo difensore Tognazzi.

    Il Monza in testa alla classifica

    Il Monza, finalmente bello e convincente si trova in testa alla classifica. Due partite, sette gol fatti e nessuno subito. Numeri importanti che cancellano di colpo la passata stagione. Il futuro è adesso, avanti il prossimo. Sarà stata la presenza sabato come portafortuna alla manifestazione per i terremotati. Sarà stata l’amatricina. Fatto è che il monza ha il vento in poppa.

    Andrea Arbizzoni

    Commenti

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here