Vota Pinocchio, fa il segretario cittadino del Pd di Giussano

 

giussano

Vota Pinocchio, fa il segretario cittadino del Pd di Giussano. Pierluigi Elli, segretario del Partito democratico nonché presidente del Consiglio comunale di Giussano, l’ha combinata grossa. Ha perso una causa e noi di nuovabrianza l’abbiamo vinta. L’articolo per me potrebbe finire qui ricordando al politico Elli e all’uomo Pierluigi la brutta figura rimediata sulla vicenda della “vacca” di Giussano. Quando la candidata Emanuela Beacco venne apostrofata da una rivale “organica” al Pd di Giussano con un termine poco gentile. Anzi offensivo direi. Vacca appunto. Il politico Elli, tronfio come solo certi politici di provincia sanno fare, aveva voluto strafare querelando e sostenendo nella sua denuncia per diffamazione (depositata l’ultimo giorno utile previsto dalla legge…) di non avere mai visto ne conosciuto la signora Paola Fatrizio, autrice della frase ingiuriosa contro la candidata Beacco esponente di una Lista civica. “Mai vista ne conosciuta dalle parti del Pd”. Sosteneva lui. Come dargli torto all’apparenza. Del resto essendo segretario del Pd cittadino di Giussano in teoria avrebbe dovuto conoscere i suoi iscritti. Giussano non è New York e il Pd locale non è il partito di Obama quindi si presumeva che il capo di fedelissimi del “pollaio” di Renzi conoscesse i suoi polli. Non è così. Un giudice del Tribunale di Monza ha stabilito il contrario. Paola Fatrizio era talmente “contigua” al Pd che lo stesso partito l’aveva mandata in giro per la Brianza a rilasciare dichiarazioni. Il giudice o meglio i giudici (il Pm che sosteneva l’accusa nei nostri confronti e il Gip) hanno sbugiardato Elli come segretario cittadino. Ora che dovrei fare? Ricambiare la cortesia magari. Querelare l’uomo Pierluigi per calunnia visto che gli estremi ci sono tutti? O ricordare al politico Elli, visto il ruolo istituzionale che ricopre e la bugia che ha detto, di trarne le conseguenze? Può scegliere sempre un’altra alternativa: farsi chiamare Pinocchio. Del resto il burattino di Collodi è un personaggio positivo. Qualche bugia si può perdonare al personaggio della fantasia, figuriamoci all’ometto di legno…

Emanuela Beacco, già candidato sindaco a Giussano e leader dell'opposizione
Emanuela Beacco, già candidato sindaco a Giussano e leader dell’opposizione

Marco Pirola

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here