Girone B: Il Lissone scappa, il Brugherio lo riprende

bonetto
Per Alessandro Bonetto una gara tutta cuore e grinta

LISSONE-BRUGHERIO 1-1

LISSONE: Gandini, Arosio, Bianchessi, Ceppi, Tagliabue, Cappellini, Caruso, Gianoli, Giudici, Cei, Bonetto (89’ Visconti). All. Averani

BRUGHERIO: Favaro, Enrico, Ansaldi, Codjo (67’ Ravanelli), Sala, Montagnana, Passoni, Canevari, Guariento (79’ Amato), Russo, Rustico (70’ Raduazzo). All. Campi

MARCATORI: Cei 76’ (L), 84’-rig. Russo (B)

ARBITRO: Calzavara di Varese

bonetto

Lissone – Quando il Lissone cominciava a riassaporare il dolce gusto della vittoria, ecco arrivare la classica “doccia fredda” con il pareggio del Brugherio su un rigore contestato.

Parte bene il Lissone con Gianoli che al 12’ crossa teso per Bonetto anticipato poi da un avversario ad un metro dalla porta. Il Brugherio risponde al 17’ con il colpo di testa di Russo che però non inquadra lo specchio della porta. Al 35’ Gandini respinge di pugno, la palla arriva a Codjo che spara sopra la traversa. Poco dopo buona occasione per il Lissone: Arosio tenta di anticipare un avversario, la palla la recupera Guariento che si invola verso l’area lissonese dove il suo tiro esce di poco alla sinistra di Gandini. La risposta dell’undici di Averani non si fa attendere e su una rimessa lunga di Tagliabue, c’è una mischia in area avversaria, interviene il portiere a bloccare la palla.

La ripresa vede un Lissone ben più disposto alla manovra e cerca subito di sbloccare il risultato con Tagliabue, ma Favero è lesto a neutralizzare il pericolo.  Al 61’ la conclusione di Gianoli è alta. Pochi minuti più tardi cross dalla destra, Russo manca la deviazione di testa, ci prova un suo compagno ma Gianoli devia in corner. Al 64’ punizione Montagnana dalla trequarti, palla fuori. Il Lissone non demorde e al 67’ il vantaggio di Cei. Bonetto, nella foto,  (gara tutta cuore e grinta per il bomber che, dopo parecchio tempo, gioca 90’) recupera una bella palla, serve Caruso che crossa lungo per Cei che, lasciato solo dai difensori ospiti, si inventa una girata e la palla si infila tra il portiere il palo. In vantaggio i lissonesi controllano bene il match, sul fronte ospite, invece, il Brugherio aumenta la pressione e al 67’ Gandini fa gli straordinari bloccando in due tempi la girata di Russo. All’84’ il contestato episodio che deciderà il match: su corner dalla destra, Bianchessi e Passoni finiscono a terra, l’arbitro ammonisce il lissonese e decreta, fra le proteste dei locali, un dubbio  rigore al Brugherio. Dal dischetto Russo di potenza supera Gandini.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here