Giornata anti Aids: in cattedra Andrea Gori

andrea-gori-monza

andrea-gori-monza

In occasione della giornata mondiale contro l’Aids, malattia che sembra quasi dimenticata, ma che ogni anno ancora colpisce più di 4mila persone in Italia, a Monza si è svolto un convegno, lunedì, dedicato al tema, nella sede dell’Università di Milano Bicocca di via Cadore. Protagonisti sono stati Mario Moroni, presidente Anlaids Lombardia, Mariagrazia Strepparava, Alessandra Bandera, Nicola Squillace, Marco Bani, ma soprattutto il direttore dell’Unità operativa malattie infettive dell’ospedale San Gerardo di Monza, Andrea Gori. L’occasione ha permesso di fare il punto sullo stato della malattia e della ricerca, offrendo una panoramica storico – sociale. Tappa importante nella storia dell’Aids, ha ricordato Gori, il congresso che si tenne a Vancouver nel 1996 quando arrivarono le prime cure in grado di ridurre sensibilmente la mortalità. Quello che è emerso dall’intervento del professor Gori e da quello degli altri medici è l’assoluta necessità della prevenzione della malattia. Prevenzione che si può facilmente mettere in atto in due semplici mosse. Facendo il test HIV e utilizzando correttamente il preservativo durante i rapporti sessuali. Basta poco per sconfiggere questo mostro a tre teste chiamato Aids, mostro che ha colpito e sta colpendo ancora troppe giovani vittime.

Federica Gatti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here