I giocatori del Renate: “Forza Pietro, ti aspettiamo a Meda…”

casati renate
Da sinistra i giocatori del Renate, Cristian Spampatti, capitan Fabio Gavazzi e Fabio Adobati consegnano il pallone a Pietro Casati

 

casati renate
I giocatori del Renate, Cristian Spampatti, capitan Fabio Gavazzi e Fabio Adobati consegnano il pallone a Pietro Casati

 

Renate – Un bel gesto di amicizia e di affetto da parte dei giocatori del Renate. Cristian Spampatti, capitan Fabio Gavazzi e Fabio Adobati, ieri pomeriggio sono andati a trovare il tifoso nerazzurro Pietro Casati, ricoverato all’ospedale di Carate a causa di un infortunio subìto proprio mentre assisteva agli allenamenti dei giocatori di mister Simone Boldini.

Nel tentativo di recuperare un pallone uscito dal campo del Centro sportivo di Triuggio, Pietro è scivolato sul terreno bagnato e cadendo a terra si è rotto tibia e perone. Insomma, il classico infortunio che può capitare ad un giocatore di calcio in azione e non ad un semplice spettatore…

Pietro Casati, residente a Macherio, è particolarmente conosciuto in Brianza anche per la sua grande fede granata che l’ha portato a fondare nel 1972 il Torino Club Macherio, la cui sede era presso il suo ristorante che, per anni è stato punto di ritrovo e di riferimento dei tifosi del Toro della Brianza. Da lì sono passati anche parecchi giocatori granata, su tutti Paolino Pulici.

Negli ultimi anni, Casati si è anche appassionato al Renate e alla vicende delle “pantere” nerazzurre tanto da assistere spesso agli allenamenti della prima squadra a Triuggio. Visto lo sfortunato incidente i ragazzi di Boldini hanno pensato di fargli una sorpresa andandolo a trovare all’ospedale di Carate. Un gesto di affetto e di amicizia che Pietro custodirà per sempre nel suo animo sensibile e gentile.

Spampatti, Gavazzi e Adobadi hanno regalato ad un emozionato Pietro il gagliardetto dell’Ac Renate ed un pallone autografato da tutti i componenti della rosa e dello staff tecnico. “Forza Pietro, tutto il Renate ti augura di riprenderti in fretta. Ti aspettiamo a Meda…” è il coro dei giocatori nerazzurri.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here