Gatta anziana cerca casa a Monza

gatta anziana

La triste storia di Lulù gatta triste e malinconica

Gatta anziana rimasta sola cerca nuovi affetti. Da gatto di casa a ospite del gattile di via San Damiano. Dopo aver passato 12 anni in compagnia di un’anziana signora, Lulù è stata portata in gattile. La scomparsa della padrona e l’impossibilità per i famigliari di mantenerla hanno costretto il gatto a scontare gli ultimi giorni nel rifugio Enpa.

Lulù è stata portata al gattice dopo la morte della padrona

Dopo la perdita dell’anziana padrona la sorte di Lulù era segnata. Insieme ad altri tre gatti con i quali condivideva l’appartamento della padrona, la gatta è stata accolta nel rifugio Enpa in via San Damiano a Monza. La sfortuna non finisce qui. Dopo una visita veterinaria, una ciste sulla spalla, apparentemente innocua, si è rivelata essere un sarcoma. Patologia che non può essere operata date l’età e le condizioni del gatto. Dopo questa brutta notizia, le aspettative di vita dell’animale si sono ridotte a qualche mese.

L’appello dei volontari di Monza per la gatta

Dopo aver scoperto le precarie condizioni di salute del gatto, i membri della Onlus monzese si sono impegnati nel cercare una casa per Lulù. I volontari hanno diffuso l’appello affinché qualcuno accudisca il gatto negli ultimi mesi di vita che gli rimangono.Oltre alla cura a base di cortisone a cui è sottoposta, Lulù non soffre in modo particolare. Essendo socievole e molto affettuosa, la sofferenza più grande per l’animale è la mancanza di un ambiente sereno. Infatti, la vecchia gatta di 12 anni potrebbe concludere felicemente i suoi giorni solo se fosse circondata dall’affetto di una nuova famiglia.

Cercasi affetto per la gatta anziana

I volontari di Enpa stanno cercando di dare a Lulù l’affetto che si merita. Ma tutto questo non basta. Sebbene sia preferibile un’ambiente tranquillo e privo di altri animali, Lulù sarebbe pronta a condividere una casa anche con altri amici a quattro zampe. Unica condizione: un luogo tranquillo in cui Lulù possa finalmente sentirsi a casa.

Alessandro Galli

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here