Furto per noia alla galleria civica di Monza

L’uomo è stato bloccato dai poliziotti di Monza

Furto per noia alla galleria Civica di Monza. O meglio quasi un furto scoperto per caso. Un uomo di 61 anni è stato denunciato dagli agenti del commissariato della Polizia di Stato di Monza. Ha cercato nel primo pomeriggio di sabato (24 giugno ndr) di rubare dalla Galleria Civica di Monza il dipinto «Tète de jeune fille» di Paul Cézanne. Quadro datato 1873. Il dipinto era stato abbandonato nel locale pulizie.

Furto per noia: il fatto

L’uomo è stato sorpreso da un addetto alla vigilanza mentre tentava di asportare la tela dalla cornice. Prima si è nascosto in bagno. Poi è fuggito. Ieri mattina (domenica 25 giugno ndr) lo stesso “ladro mancato” si è ripresentato in galleria. E’ stato notato dalla stessa dipendente della galleria Civica. Subito è stato segnalato alla Polizia. Agli agenti intervenuti sul posto, il 61enne ha tentato di giustificare il suo gesto. Una scusa come un modo per dimostrare la facilità con cui un dipinto di valore possa essere asportato dalla Galleria.

Furto per noia: le indagini

I poliziotti di Monza indagano su suoi possibili contatti nel mercato delle opere d’arte rubate. ma soprattutto sul perché, sabato, i dipendenti della Civica non abbiamo chiamato immediatamente le Forze dell’ordine segnalando il fatto. Al momento non è stato ancora accertato il valore dell’opera d’arte e se abbia una copertura assicurativa.

Furto per noia: chi è Cézanne

Paul Cézanne, è considerato il “padre dell’arte moderna”. Nato il a Aix-en-Provence, morì il nella stessa città, è un pittore francese, membro del movimento impressionista, considerato il precursore del postimpressionismo e “cubisme”. Per il suo impegno a “il Poussin sulla natura”, si presenta come un innovatore radicale attraverso l’uso della geometria nei ritratti, nature morte e paesaggi. Dipinse molti scorci di Île-de-France e Provenza. In particolare nella campagna di Aix-en-Provence.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here