Forza Italia in crisi di iscritti. Ma ci pensano Sala e Romani..

In Brianza è caccia alle tessere, ma i risultati sono scarsi. E big “scendono in campo”

forza-italia-bandiera

I big di Forza Italia in Brianza sono impegnati nella battaglia delle tessere. Scaduto sabato 29 novembre il termine per le nuove iscrizioni, è stato subito prorogato al 15 dicembre vista la scarsa adesione in Brianza come altrove. A sabato gli iscritti ufficiali del 2014 a Forza Italia, quelli già registrati a Roma per via telematica, erano in tutta la Brianza 190. E pensare che due anni fa all’ultimo tesseramento avevano superato abbondantemente i 10mila (il dato definitivo non era mai arrivato visti i numerosi casi di iscrizioni farlocche).

Ora però da Fabrizio Sala a Federico Romani passando per consiglieri ed onorevoli, fanno sul serio. Le iscrizioni possono anche avvenire all’ultimo momento, basta pagare il bollettino postale e poi inviare la documentazione a Roma. Un modo come un altro per “nascondere” le tessere ai rivali interni e depositarle in blocco. Il più avanti di tutti nell’organizzazione è sicuramente Fabrizio Sala che può contare su una struttura, ma soprattutto in un vero esperto nell’organizzazione e nella raccolta delle firme come lo può essere Fabrizio Figini, assessore all’Urbanistica a Varedo. L’ex esponente della sinistra passato a Forza Italia è un vero mago delle firme come ha potuto constatare pure il magistrato. Una domanda corre da anni in Brianza: ma i 15 euro delle tessere chi le paga?

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here