Gran Premio Monza: sopra l’Autodromo spuntano i droni abusivi

drone-gran-premio-monza

Bloccato un gruppo di ragazzi con un drone che volava sopra la pista

Questa volta sono stati più svelti dei piloti, quelli della sicurezza. Il drone lo hanno “beccato” appena si è alzato in volo. Grazie all’antenna nera posizionata all’ingresso dei box vecchi che è l’ultimo ritrovato della tecnologia. Figuriamoci se Ecclestone si lascia scappare qualcosa.

L'antenna acchiappa drone posizionata all'ingresso dei box vecchi a Monza
L’antenna acchiappa drone posizionata all’ingresso dei box vecchi a Monza

Una serie di telecamere e sensori che scrutano, 24 ore su 24, il cielo sopra la pista di Formula 1 più famosa al mondo. Una minaccia reale quella dei dreni che preoccupa non poco vista la facilità con cui si possono acquistare sul mercato tale tipo di apparecchi. Il prezzo contenuto e la facilità di pilotaggio dal semplice Iphone seduti in tribuna. Problema sicurezza in caso di possibile attentato o anche incidente in caso di caduta sul pubblico. O addirittura in pista mentre corrono le auto a 300 km orari. Subito dopo venerdì sono scattati i controlli a tappeto alla caccia di droni.

DRONI E I DIRITTI TELEVISIVI – Ma la vera preoccupazione di Bernie Ecclestone non è sicuramente la sicurezza, ma i filmati e le foto che tali droni possono fare. Avendo firmato contratti milionari per la cessione dei diritti televisivi a livello mondiale, una trasmissione “pirata” in streming di parte o tutta la gara darebbe luogo ad un lungo contenzioso legale. E sappiamo a Monza quanto sia esoso il patron della Formula 1. I controlli ai tondelli non bastano ed ecco allora spuntare l’antenna che sorveglia silenziosa il cielo sopra l’autodromo di Monza.

SPIGOLATURE DA MONZA – Se i droni preoccupano non poco le Forze dell’Ordine, i taxi invece sono la croce dei tifosi. Il servizio taxi di Monza è alquanto singolare. Negli uffici della direzione piovono proteste di clienti soprattutto stranieri a cui vengono rifiutate le corse in taxi “perché c’è troppo casino” sulle strade che portano all’autodromo. Risultato servizi di navetta privati che l’autodromo è costretto in fretta e furia a mettere in piedi per non perdere clienti importanti. Leggasi sponsor…

Marco Pirola

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here