Dopo falchi e colombe spuntano le tartarughe

Monza-sede-Provincia1-MB

Monza-sede-Provincia1-MB

Falchi, colombe e…tartarughe. Per il centrodestra brianzolo, Forza Italia non esiste. C’è ancora il Pdl. Un ritardo strano quello che vede, a differenza che nel resto del Paese, il gruppo provinciale ancora abbarbicato al vecchio nome e non allineato alla nuova ortodossia che vede in Paolo Romani uno dei suoi più autorevoli profeti. E dire che in via Grossi di traditori e di ciellini non c’è ombra.

Anzi sì. In giunta ne è rimasta una, quella Giuliana Colombo che il presidente Dario Allevi ha difeso per quattro anni ininterrottamente dagli attacchi non dell’opposizione, ma dei suoi. Attacchi che la volevano decaduta invano decine di volte. Fino ad oggi. Ieri (giovedì per chi legge, nda) il vento è cambiato anche dalle parti del Palazzo provinciale.

Riunione al vertice per decidere le nuove geometrie. Fuori la Colombo e dentro il “solito” Federico Romani che in meno di un mese è passato da anonimo consigliere (a parte il premio Nobel a Berlusconi) a vicecapogruppo, futuro coordinatore provinciale e ora, a breve, anche assessore. Nell’arca di Noé del Pdl, pardon Forza Italia, della Provincia si è aggiunto un nuovo esemplare. La lince…

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here