Desio: Bando neve, ultimo appello

robertocorti

robertocorti

È l’ultimo tentativo. Il quarto. Poi il sindaco Roberto Corti ha annunciato che è pronto a chiedere aiuto all’esercito qualora la neve dovesse ricoprire la città. Niente da fare per il bando per le attività di rimozione della neve dalle strade desiane. Dopo tre tentativi andati a vuoto, l’Amministrazione ha deciso di presentare per l’ultima volta lo stesso bando, nella speranza che qualche azienda risponda all’appello.

Si tratta di circa 200mila euro per tre anni. Il bando è stato ripubblicato proprio quest’oggi. Nessuno lo dice chiaramente, ma il sospetto è che dietro lo strano “deserto” che circonda il bando si celi la preoccupazione degli imprenditori del settore.

Preoccupazione che dipenderebbe dal fatto che due delle tre imprese che gestivano il precedente appalto sono poi finite nelle maglie delle inchieste della Procura di Monza sui legami con la ‘ndrangheta e sugli appalti pilotati dalla malavita calabrese.

In particolare le due società in questione avrebbero fatto riferimento una direttamente al nipote di Domenico Pio e un’altra vicina invece sarebbe stata vicina a Candeloro Pio, entrambi a processo nell’ambito dell’operazione Infinito.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here