Convegno Italia e Albania tra antichi legami e nuove opportunità

nuovabrianza-italia-albania

Convegno Italia e Albania tra antichi legami e nuove opportunità. Sabato 16 maggio a Lissone, dalle ore 9 alle ore 13 nello Showroom Ivm Office (via Carlo Cattaneo 90) si svolgerà il convegno “Italia – Albania. Antichi Legami, nuove opportunità”.

IL CONVEGNO – L’incontro è promosso dall’Associazione Culturale OMILIA e dal suo presidente Massimo Fraschini. L’ obiettivo centrale dell’incontro è quello di avvicinare due Paesi che seppur così vicini, sono ancora molto distanti e che ancora non si conoscono. Gli organizzatori hanno ottenuto il patrocinio della Regione Lombardia, della Camera di Commercio Monza e Brianza, della Provincia di Monza e Brianza, del Comune di Lissone e dell’APA Confartigianato Monza Brianza. 

ITALIA-ALBANIA – L’incontro avrà come focus quello di dare la possibilità alle imprese ed ai professionisti della Brianza di conoscere una realtà che grazie alla rapida crescita di questi ultimi anni  può offrire degli stimoli interessanti dal punto di vista imprenditoriale (soprattutto nel settore del turismo commerciale, dell’edilizia sostenibile e dei servizi per le smart city). A tal proposito saranno presenti alcuni imprenditori italiani che hanno vinto la sfida di trasferire o di dedicare parte delle loro attività in Albania, tra questi la storia vincente di Giuseppe Lauria, imprenditore torinese che già negli anni Novanta ha deciso di intraprendere la propria attività in Albania.

GLI OSPITI – Interverranno al convegno Fabrizio Sala (Assessore alla Casa, Housing sociale, Expo 2015 e Internalizzazione delle Imprese di Regione Lombardia), Gigi Ponti (Presidente della Provincia di Monza e Brianza), Elio Talarico (Vicesindaco e Assessore alla Cultura del Comune di Lissone), Gian Luca Brambilla (vice Presidente Vicario di Confcommercio per Monza e Brianza, nonché Consigliere della Camera di Commercio di Monza), Neritan Ceka (Ambasciatore della Repubblica di Albania in Italia).

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here