Consiglio comunale Lissone: Tonino se ne va…

forza italia

Antonino-Pellitteri

LE DIMISSIONI – Si chiude proprio un’epoca. Antonino Pellitteri, ex socialista e poi uno degli esponenti di spicco di Forza Italia prima e del Pdl poi, passa la mano lasciando il posto in Consiglio comunale ad Andrea Carraretto. Lo fa senza traumi, ma soprattutto senza alcuna dietrologia. Impegni di lavoro lo portano spesso all’estero e quando è a casa preferisce alle lusinghe della politica, quelle dei nipotini tanto amati. Quello di Pellitteri è stato un lungo addio. Re delle preferenze nelle case popolari di Lissone, Tonino ha calcato la scena politica locale per oltre venti anni con alterne fortune. Dal sodalizio, nel 1992, con Franco Giordano che aveva portato i due a raccogliere il testimone del garofano decimato da Tangentopoli alla candidatura in Provincia nel secondo collegio lissonese che non era però andata secondo gli intendimenti. Qualche polemica la sua presenza in giunta, un paio di pettegolezzi velenosi, tutte situazioni spiacevoli superate con la passione e lo slancio che lo hanno sempre contraddistinto.

LA VICENDA – Seguendo la linea politica tracciata nel consiglio nazionale del Popolo della Libertà di sabato 16 novembre a Roma da Silvio Berlusconi, il Club lissonese ha aderito al passaggio dal Popolo della Libertà a Forza Italia.
“Tutto il Club, ha colto con entusiasmo il ritorno allo spirito liberare e riformista del ’94 – si legge in un comunicato – Durante il dibattito tenutosi lunedì scorso, nella nostra sede di Via Baracca, i tanti amici e sostenitori che si sono avvicinati al mondo politico prima con Forza Italia e poi con il PDL hanno apprezzato la scelta. Nella prossima seduta consigliare ufficializzeremo anche il passaggio unitario del gruppo consigliare da Popolo Della Libertà a Forza Italia”.

LA LACRIMUCCIA – “In un momento di cambiamenti come questo Il Club di Forza Italia di Lissone – continua la nota – ringrazia il consigliere dimissionario Antonino Pellitteri. Per senso di responsabilità e rispetto per le istituzioni ha deciso di dimettersi in quanto i suoi impegni lavorativi lo portano spesso all’estero e non gli permettono più di svolgere il suo ruolo di consigliere comunale. Auguriamo quindi buon lavoro al neo consigliere Andrea Carraretto, che ha già ricoperto per due mandati l’incarico di consigliere comunale nel nostro comune, un elemento di provata esperienze che sarà sicuramente di supporto e stimolo al Nostro gruppo consigliare”.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here