Concorezzo: Autismo, apre Cascina San Vincenzo

concorezzo-cascina-san-vincenzo-nuovabrianza

concorezzo-cascina-san-vincenzo-nuovabrianza

Concorezzo, l’autismo si combatte in cascina. Apre a Concorezzo, a pochi passi da Vimercate, nella storica Cascina San Vincenzo un centro di sostegno per i bambini e le famiglie che devono affrontare il problema dell’autismo. Il 2 aprile, in occasione della settima Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo anche Concorezzo si colorerà di blu, colore scelto per dimostrare la sensibilità comune verso l’autismo. Un fiocco blu donato dal nastrificio De Berardi sarà esposto in città, sulle vetrine dei negozi e rappresenterà la volontà di sostenere ed essere vicini a chi soffre di questa ancora sconosciuta situazione. Sempre nella stessa giornata, in serata, si terrà un incontro intitolato “Preziosi come cristalli: genitori e figli fragili” che vedrà attorno al tavolo dei relatori Igor Salomone, pedagogista, il giornalista Franco Bomprezzi, presidente di Lehda Lombardia e Alberto Fontana, presidente di Welfare Milano. Il programma di iniziative prosegue giovedì 3 aprile, alle 21, nella sala di rappresentanza del Comune di Concorezzo dove sarà ufficialmente inaugurata il centro per l’autismo di Cascina San Vincenzo. L’associazione unisce una comunità di famiglie aperte all’accoglienza e comprende un centro per le terapie, le valutazioni, la formazione, l’accompagnamento educativo, laboratori ergo terapici e numerosi momenti di sollievo per le famiglie dei ragazzi autistici.

locandina-concorezzo-autismo

Concorezzo sarà così un punto di riferimento sulla questione dell’autismo. Vale ricordare che secondo fonti come l’Oms e la Ue circa l’uno per mille della popolazione mondiale è affetta da autismo. Sulla base di questa stima, in Lombardia dovrebbero contarsi circa 9mila persone (di cui l’11% in età fra gli 0 e i 9 anni) con una crescita annua pari allo 0,2% dei nuovi nati. I dati più recenti confermano un’incidenza del 5 per mille tra i bambini fino ai 14 anni. Il centro di Concorezzo rappresenta in questo senso una risposta al grave problema dell’autismo, poiché finalizzato proprio a costruire delle strategie educative personalizzate dedicate a genitori, insegnanti ed educatori. Per la parte terapeutica, il progetto prevede anche la valutazione funzionale dei soggetti autistici e il supporto di personale specializzato, come logopedisti e psicologi, sia nel momento della scuola sia nel tempo libero, in funzione anche di sollievo per la famiglia. Il progetto ha beneficiato del supporto della Caritas Ambrosiana che ha concesso all’associazione Cascina San Vincenzo Onlus l’uso ventennale della cascina stessa, oltre che dei finanziamenti di Fondazione della Comunità di Monza e Brianza e Fondazione Cariplo, Provincia di Milano e Regione Lombardia, oltre che di contributi di Enti privati. L’associazione, anche in assenza di sede, ha operato negli ultimi due anni sempre nella stessa direzione. A parlare sono soprattutto i numeri: in tutto i bambini autistici seguiti dal centro sono stati 44 di cui 38 ancora in corso. Sono stati inoltre formati circa 150 famigliari, 200 operatori e oltre 50 volontari.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here