Ciclismo – Gs Trabattoni, missione Roma

ciclisti
Il gruppo del Gs Trabattoni con il sindaco Giacinto Mariani

Seregno – Oltre 700 chilometri in quattro tappe. Un “mini” Giro d’Italia per una ventina di ciclisti del Gs Ciclistica Trabattoni Calzature che, sabato 14 giugno, partiranno da Pavia per raggiungere Roma. La prima tappa, 150 chilometri da Pavia a Berceto, si presenta pianeggiante per i due terzi per poi salire fino al Passo della Cisa. La seconda, invece, di 177 chilometri si snoderà fra Berceto e Montecatini Terme. “Una frazione nervosa – spiega Piero Bonfanti, presidente della Ciclistica Trabattoni Calzature – senza salite lunghe, ma con molto su e giù”. La terza è una “tappa epica”, come la definisce lo stesso Bonfanti: 240 chilometri nel paesaggio più bello del centro Italia, tra le colline senesi, per raggiungere Orvieto. Ultima tappa, martedì 17 giugno, 139 chilometri senza difficoltà, da Orvieto a Roma.

«Una nuova avventura del nostro gruppo sportivo – conclude Piero Bonfantiche, in ventuno anni di attività, ha fatto tutte le più belle e le più dure gare ciclistiche: la Parigi- Roubaix, l’Alpe d’Huez, il Col de l’Izoard, le Dolomiti, la Seregno-Sanremo, più di 300 chilometri in un giorno. Adesso l’obiettivo è Roma, un’altra sfida da vincere”.

“Seregno ama il ciclismo e i ciclisti amano Seregno – ha dichiarato il sindaco Giacinto Mariani È così che ci piace pensare a questa “impresa” e alla nostra città. Quello con la bicicletta è un legame profondo, cresciuto nel tempo grazie ad alcuni corridori molto amati, come Giacinto Santambrogio, e grazie alla passione di tutti i ciclisti. A loro lo scorso ottobre abbiamo dedicato un monumento, in piazza Prealpi, e iniziative come questa ancora più forte il legame, anche dal punto di vista sportivo”.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here